25 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

06 giugno 2022

Unicoop Tirreno, bilancio 2021 in utile, vendite in calo

Risultato positivo per 1,85 milioni di euro, ok il rapporto fra prestito sociale e patrimonio netto.

Secondo anno consecutivo col bilancio in utile per Unicoop Tirreno: l’esercizio 2021 si è chiuso con un risultato netto consolidato positivo per 1,85 milioni di euro, dopo il milione di euro dell’esercizio 2020, un margine operativo consolidato di 13,2 milioni (in crescita di oltre il 30%), in un quadro di vendite lorde al dettaglio che sono state pari a 852,2 milioni di euro, in regresso rispetto ai 875,3 milioni di un 2020 condizionato in positivo dalle vendite durante i mesi di lockdown.

Patrimonio solido dopo il risanamento

Nel bilancio 2021 di Unicoop Tirreno risulta in positivo anche la gestione finanziaria (3,9 milioni di euro). Il prestito sociale, al 31 dicembre 2021, è sceso a 592,8 milioni di euro. Il patrimonio netto si è attestato a 259,2 milioni di euro. Il rapporto tra i due valori rimane dunque ampiamente al di sotto del limite massimo (3:1) fissato dalla Banca d’Italia. Durante il 2021 Unicoop Tirreno ha restituito 135 milioni di euro, residui dei 170 milioni di euro di strumenti finanziari partecipativi, che le altre Cooperative di consumo e Coopfond avevano sottoscritto in suo favore nel 2016, nell’ambito del piano di risanamento della cooperativa toscana.

Sono cresciuti anche gli investimenti, pari a 16,5 milioni di euro (+70%), per migliorare i punti vendita. Al 31 dicembre 2021 Unicoop Tirreno conta 96 negozi in Toscana, Lazio e Umbria, 550mila soci e 3.500 dipendenti, il 93% dei quali con contratto a tempo indeterminato. Il bilancio 2021 di Unicoop Tirreno sarà sottoposto alle votazioni dei soci, in occasione delle assemblee separate che si terranno dal 14 al 21 giugno, e della conseguente assemblea generale prevista il 30 giugno.

“Possiamo fronteggiare il boom dei prezzi delle materie prime”

“Questi dati non solo attestano l’attenzione ai conti e alla qualità del lavoro che abbiamo mantenuto – ha commentato Piero Canova, direttore generale di Unicoop Tirreno – ma ci permettono di rafforzare ulteriormente la Cooperativa, rendendola più attraente, sostenibile ed efficiente, e in grado di affrontare meglio le attuali incertezze economiche e sociali dovute alla guerra e alla crescita dei prezzi delle materie prime”.

Grazie al supporto volontario di centinaia di soci e dipendenti, nel 2021 sono state organizzate oltre 150 iniziative di carattere sociale, mentre il contributo totale per le iniziative sociali e a supporto delle associazioni dei territori è stato pari a 700mila euro. “Anche quest’anno – ha affermato Marco Lami, presidente di Unicoop Tirreno – soprattutto alla luce del contesto economico e sociale turbolento, che mina le fasce più deboli, manterremo il nostro ruolo cooperativo e la funzione solidaristica, che da sempre ci contraddistinguono”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

22 giugno 2022

Cessione dei crediti d’imposta, allarme generale in edilizia

Leggi tutto
Sviluppo

22 giugno 2022

Sesa acquisisce Eurolab, è il nono M&A del 2022

Leggi tutto
Impresa

21 giugno 2022

Caffè e ristoranti storici, Nardella propone l’Art bonus

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci