30 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

10 giugno 2022

Toscana, nel primo trimestre export +11,8% (ma è metà della media italiana)

Corrono l’industria della moda, il marmo e la carta, mentre arretra, per la prima volta da lungo tempo, la farmaceutica.

Silvia Pieraccini

Nel primo trimestre 2022 l’export della Toscana cresce in valore dell’11,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ma questo risultato brillante – che rileva dai dati Istat diffusi oggi, 10 giugno – in realtà relega la regione in fondo alla classifica delle performance (fa peggio solo l’Abruzzo +0,4%, oltre a Basilicata e Molise che hanno segni ‘meno’ per la contrazione delle esportazioni di auto), classifica guidata dalla Sicilia (+71,9% grazie ai prodotti petroliferi raffinati), Calabria (+56,6%) e Friuli Venezia Giulia (+51,3%), con Emilia Romagna +24%, Lombardia +23,6% e Piemonte +17,8%. La media dell’export italiano nel primo trimestre è +22,9%.

Bene l’industria della moda, male la farmaceutica

Tra i settori più rilevanti in Toscana, riprendono slancio oltreconfine gli articoli in pelle (+15%), l’abbigliamento (+15,2%) e il tessile (+41%), i gioielli (+29,4%), il marmo (+25,2%) e la carta (+49,7%), mentre arretra la farmaceutica (-6,8%) e si assestano i metalli di base (+4,4%). I dolori arrivano dai prodotti petroliferi raffinati (-89,3%, hanno influito anche sull’attività del porto di Livorno) e da autoveicoli (-11,3%) e meccanica (-12,7%). Ancora bene il vino (+17,9%) che ormai tallona i valori del Piemonte.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

26 gennaio 2023

Dal salone Pitti Taste la spinta alle aziende agroalimentari di nicchia

Leggi tutto
Territorio

25 gennaio 2023

Lucca alza la tassa di soggiorno (e Firenze è ancora al tavolo)

Leggi tutto
Territorio

23 gennaio 2023

Unione Industriale Pisana, Andrea Madonna presidente sognando la ripresa

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci