28 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

25 maggio 2022

Sansedoni Siena riparte, bilancio 2022 in utile

La società immobiliare ex Mps, ora controllata dal gruppo Arrow Global, gestisce oggi asset per 130 milioni di euro.

Sansedoni Siena riparte dopo la lunga crisi, e il concordato che l’ha condotta nel gruppo britannico Arrow Global: il bilancio 2021 evidenzia un Ebitda adjusted di 2,4 milioni di euro e ricavi per 6,1 milioni, con un utile netto che raggiunge i 130,3 milioni grazie alla sopravvenienza attiva conseguente all’avvenuto esdebitamento. Il patrimonio netto è positivo per 10,5 milioni; la posizione finanziaria netta è positiva per 4,6 milioni, rispetto ai -163,7 milioni del precedente esercizio, sempre grazie all’esecuzione della manovra concordataria.

La società immobiliare nata in seno alla galassia del Monte dei Paschi, finita in crisi con un’esposizione complessiva verso le banche di oltre 160 milioni di euro, ha avviato la manovra nel giugno del 2019. “La favorevole conclusione del processo di ristrutturazione del gruppo immobiliare, realizzatosi grazie all’intervento del gruppo Arrow Global, insieme alle realtà italiane Europa Investimenti e Sagitta Sgr, ha inaugurato una nuova stagione”, evidenzia Stefano Bennati, amministratore delegato di Sansedoni Siena, dando notizia dei numeri di bilancio. Oggi il capitale della società è detenuto al 95% da Europa Investimenti, al 3% dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e all’1% da Banca Monte dei Paschi di Siena.

Asset serviti e gestiti per 130 milioni di euro

Nell’ambito dell’operazione di ristrutturazione Sagitta Sgr (gruppo Arrow Global) ha avviato Sgt Sansedoni, fondo immobiliare chiuso riservato ad investitori professionali, proprietario di parte del portafoglio immobiliare precedentemente detenuto direttamente da Sansedoni. Il fondo ha raccolto le sottoscrizioni delle banche ipotecarie ex creditrici della società, che hanno convertito i loro crediti in quote del fondo, nonché ha raccolto nuovo capitale per complessivi 13 milioni di euro, dalla Fondazione Mps (3 milioni) e da Arrow Global (10 milioni), da destinare principalmente alla realizzazione di capex nonché ad una gestione proattiva degli immobili al fine di poter ottimizzarne la valorizzazione.

Oggi il valore complessivo degli asset serviti e gestiti ammonta a circa 130 milioni di euro così ripartiti: 54 milioni del Fondo immobiliare Sgt Sansedoni, circa 39 milioni di immobili di proprietà diretta di Sansedoni e delle aziende da questa controllate, nonché circa 36 milioni di asset di proprietà di Europa Investimenti Spa (gruppo Arrow). Negli ultimi mesi Sansedoni ha sottoscritto un rogito con la Provincia di Mantova per la cessione di un terreno edificabile nel capoluogo (località Borgo Chiesa Nuova), nell’ambito di un progetto che prevede la realizzazione di un polo scolastico da parte della provincia; un preliminare di vendita al Gruppo Opto Engineering di un terreno attiguo a quello venduto alla Provincia, per la realizzazione del nuovo polo industriale; alcuni preliminari di vendita per alcune unità immobiliari di proprietà della società, localizzate nelle aree di Perugia, Siena e Pisa.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

28 settembre 2022

Moda, l’empolese Officina Ciemmeci entra nel polo dei terzisti di lusso

Leggi tutto
Impresa

28 settembre 2022

Sesa non si ferma, Var Group acquisisce Alfasap

Leggi tutto
Impresa

27 settembre 2022

Estra rileva Ecocentro Toscana e cresce nei rifiuti

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci