8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

21 ottobre 2022

Via libera al rigassificatore nel porto di Piombino

Martedì 25 ottobre la firma dell’autorizzazione da parte del commissario Giani. Il sindaco Ferrari annuncia il ricorso contro l’opera.

Martedì 25 ottobre Eugenio Giani, commissario straordinario per il rigassificatore di Piombino, firmerà l’autorizzazione alla realizzazione dell’opera. L’annuncio è arrivato dallo stesso Giani, al termine della riunione della conferenza dei servizi chiusasi con un esito positivo: un “parere con prescrizioni”, ha detto il commissario-governatore. La nave Golar Tundra resterà nel porto di Piombino tre anni, ha ricordato, “ed entro 45 giorni Snam dovrà indicare dove montare la piattaforma offshore dove la nave fornira servizio nei 22 anni successivi”.

“Faremo ricorso”, ha risposto il sindaco di Piombino Francesco Ferrari, che oggi ha partecipato alla riunione, mentre all’esterno della presidenza della Regione i comitati contrari all’opera hanno dato vita a un presidio di protesta. “E’ nelle sue facoltà – ha replicato Giani -, siamo una Repubblica democratica nella quale vi sono tutti i presupposti perché a ogni atto amministrativo possa essere formulato ricorso. Naturalmente i lavori iniziano, poi se il Tar dovesse disporre in modo diverso saranno fermati”.

Lunedì 24, in giunta regionale, sarà approvato il cosiddetto “memorandum Piombino”, che costituirà la base di intesa con il Governo, presupposto per l’autorizzazione.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

08 dicembre 2022

Terme di Montecatini, la Regione compra tre stabilimenti (16,4 milioni) per salvarle

Leggi tutto
Territorio

07 dicembre 2022

“I pannelli solari a Firenze? Meglio sui tetti dei capannoni”

Leggi tutto
Territorio

06 dicembre 2022

Rigassificatore di Piombino, udienza al Tar del Lazio il 21 dicembre

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci