31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

30 novembre 2022

Progetto Faber, ecco i giovani ricercatori per le aziende

Quarta edizione per il progetto di Fondazione Cr Firenze con Confindustria e Fondazione Fri.

Otto giovani neolaureati entrano nelle micro, piccole e medie imprese del territorio fiorentino per fare ricerca: è la nuova edizione del progetto Faber, nato per facilitare l’incontro fra il mondo delle aziende e i giovani ricercatori, promosso da Fondazione Cr Firenze, insieme a Confindustria Firenze e alla Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, ente partecipato dall’Università di Firenze e dalla Città Metropolitana di Firenze, con il patrocinio della Camera di Commercio di Firenze.

La quarta edizione del progetto Faber è stata presentata con un evento all’Innovation Center della Fondazione Crf. Le aziende coinvolte – che operano nel settore della galvanica, dell’ingegneria meccanica, dell’industria sanitaria e di quella aerospaziale – hanno potuto assumere un ricercatore grazie a un contributo annuo di 20mila euro, per almeno due anni (e un massimo di tre). Con l’esperienza in azienda, i ricercatori avranno peraltro la possibilità di conseguire il percorso di dottorato presso l’Università di Firenze.

“Questo progetto nasce dalla volontà di creare un ponte di collegamento fra università e imprese, fondamentale per sviluppare progetti che possano proiettarci sul mercato globale”, ha affermato Gabriele Gori, direttore generale di Fondazione Cr Firenze. “L’ingresso in azienda di otto giovani ricercatori – ha sottolineato Niccolò Moschini, vicepresidente di Confindustria Firenze – fornisce una risposta efficace alle necessità delle nostre aziende di essere supportate da centri di conoscenza e di competenza universitari, agevolandole nell’industrializzazione di progetti altamente innovativi”.

Ecco gli otto ricercatori “Faber” per le aziende

Alessio Anticaglia, 24enne laureato in Ingegneria Meccanica, per l’azienda Meccanica 42 svilupperà modelli numerici e sistemi di controllo per lo sviluppo di simulatori di guida per auto e altri veicoli stradali. Sempre in ambito automotive ma anche aeronautico, Niccolò Casini si occuperà di approfondire tematiche del Design for Additive Manufacturing attraverso calcoli sulla fluidodinamica all’interno di Ergon Research.

Damiano Barbato, 34 anni, laureato in scienze e tecnologie alimentari, si occuperà nell’azienda FoodMicroTeam Srl di sviluppare preparati microbici per bevande e alimenti. In ambito sanitario, il progetto di ricerca di Francesco Merli, 25 anni, presso Visia Lab Srl, azienda specializzata in hardware e software per la diagnostica clinica. Stefano Vincenzo Scordamaglia, presso Gestione Silo Srl, si occuperà di migliorare la qualità dei processi di produzione interni all’azienda che si occupa di ottica di precisione. Infine, Fabio Biffoli per Materia Firenze Lab, Giulio Pappaianni per Lotti Srl e Elena Mariani per Eco-Tech Finish, svilupperanno soluzioni innovative nel mondo della galvanica.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Ricerca

16 gennaio 2023

Università di Firenze, il Pnrr con le imprese del territorio

Leggi tutto
Ricerca

10 ottobre 2022

Premio Innovazione Toscana, aperte le iscrizioni

Leggi tutto
Startup

28 settembre 2022

Siena, nasce il laboratorio pubblico-privato BiotechLab

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci