27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Scuola

19 maggio 2023

Più di mille posti per gli Its della Toscana nel 2023/24

Via libera dalla Regione a tutti i progetti presentati dalle Fondazioni: 51 percorsi per il prossimo anno formativo.

Saranno 51 i percorsi Its in Toscana per l’anno formativo 2023/24, promossi dalle 9 Fondazioni Its attive in regione, in grado di formare fino a 1.020 giovani, contro gli 800 posti in 34 percorsi dell’anno in corso. La Regione Toscana ha espresso valutazione positiva su tutti i progetti presentati dalle Fondazioni, che quindi verranno cofinanziati grazie all’avviso pubblico da 10 milioni di euro alimentato dal Fondo Sociale Europeo Fse+ 2021-27. I percorsi verranno realizzati sull’intero territorio regionale: 20 nell’area fiorentina, 4 ad Arezzo, 2 a Grosseto, Livorno e Prato, 7 a Pisa, 1 a Pistoia, 6 a Siena e Lucca, e per la prima volta 1 nel territorio di Massa Carrara.

Secondo l’ultimo monitoraggio Indire, l’80% delle ragazze e dei ragazzi che hanno frequentato un percorso Its lavora a un anno dal diploma e per il 91% dei casi lo fa in un’area coerente con il percorso svolto. I percorsi – da 1800 o 2000 ore – sono rivolti a giovani diplomate e diplomati dai 18 ai 35 anni, hanno una durata di due anni e sono caratterizzati da lezioni in aula, in laboratorio e da visite guidate dirette alla conoscenza dei settori produttivi pertinenti ai percorsi stessi con docenti che provengono per almeno il 60% dal mondo del lavoro e delle professioni. Ciascuna classe sarà formata da 20-25 allieve e allievi.

Regione Toscana attiva per promuovere i percorsi Its

“Siamo molto contenti della risposta arrivata dalle nove Fondazioni toscane”, ha osservato il presidente della Regione, Eugenio Giani. “Quest’anno mettiamo in campo l’offerta formativa più importante di sempre per quanto riguarda i percorsi Its, sia per numero di percorsi cofinanziati, che per loro diffusione territoriale”, ha spiegato l’assessora regionale alla formazione, Alessandra Nardini, sottolineando che per la Regione Toscana “gli Its sono un grande investimento, una scelta fatta per favorire la buona occupazione, a partire da quella giovanile, e superare il mismatch, il disallineamento domanda-offerta perché si formano quei profili altamente qualificati che il mondo delle imprese richiede”.

La Regione Toscana ha attivato una campagna informativa per l’iscrizione ai percorsi Its del prossimo anno formativo, al fine di favorire il raggiungimento del numero minimo di allieve e allievi per attivare tutti i percorsi cofinanziati. E, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, le Fondazioni Its e gli stakeholders del territorio, sta massimizzando l’impegno in termini di orientamento e di informazione. “Questo segmento di formazione terziaria non universitaria – sostiene Nardini – sconta ancora una scarsa conoscenza nel nostro Paese. Siamo impegnati, con le 9 Fondazioni Its toscane, con l’Ufficio scolastico regionale, con le parti sociali e le Camere di Commercio, a potenziare il nostro impegno in questo senso”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Scuola

24 maggio 2024

Findomestic Camp 2024, sfida su educazione finanziaria e sostenibilità ambientale

Leggi tutto
Scuola

24 maggio 2024

E’ nata la Fondazione per la formazione tecnologica per le imprese toscane

Leggi tutto
Scuola

09 maggio 2024

Cibo sostenibile, Ecotrophelia aggiudica il 1° premio a un Its toscano

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci