14 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

28 febbraio 2024

Pisa, lo scalo aeroportuale si prepara alle rotte estive

Ryanair presenta il programma di voli per la bella stagione: confermato il rapporto strategico con la Toscana.

Francesco Ippolito

Tags

Pisa. Più di 570 voli settimanali su 57 rotte e 5 nuovi collegamenti estivi (Kaunas, Porto, Tirana, Oslo-Torp, Zagabria) su cui la compagnia irlandese punta molto. 
Questa l’estate 2024 di Ryanair presentata nella città della torre pendente. Questo operativo record è sostenuto da oltre 2.300 posti di lavoro e da una flotta di prim’ordine basata proprio nella città toscana. Il numero totale dei velivoli arriva tra l’altro a 9 unità considerando un nuovo aeromobile (che presuppone un investimento aggiuntivo di 100 milioni di dollari) ed un “Gamechanger”, capace di minori emissioni e maggiore capacità di trasporto.

Jason McGuinness, chief commercial officer di Ryanair

Jason McGuinness, chief commercial officer di Ryanair spiega anche che “Ryanair continua a garantire più traffico, più posti di lavoro e ad offrire tariffe più basse rispetto a qualsiasi altra compagnia aerea a Pisa e in Italia. Tuttavia, l’addizionale municipale continua a danneggiare la connettività, i posti di lavoro e il turismo, rendendo gli aeroporti italiani non competitivi rispetto ad altre economie europee basate sul turismo come Malta. Ryanair chiede allo Stato italiano di abolire questa tassa comunale turistica regressiva per stimolare la crescita della capacità e abbassare le tariffe per i propri cittadini e passeggeri. Se il Governo italiano dovesse abolire l’addizionale municipale, Ryanair risponderà con un investimento di 4 miliardi di dollari in Italia, aggiungendo 40 nuovi aerei e altri 20 milioni di passeggeri all’anno, e oltre 250 nuove rotte”. 

Lo sviluppo della nuova aerostazione al Galilei di Pisa

A margine della conferenza stampa l’amministratore delegato di Toscana Aeroporti Roberto Naldi commenta il programma dei voli di Ryanair (di seguito) ma rivela – al microfono di T24 – appuntamenti importanti per i prossimi giorni: le fondazioni del primo lotto della nuova aerostazione al Galilei di Pisa e l’avvio della nuova gestione della pista all’Isola d’Elba sotto la guida di Toscana Aeroporti.

Naldi ha, inoltre, spiegato che “da oltre 25 anni, Ryanair gioca un ruolo cruciale nello sviluppo e nella crescita dello scalo di Pisa. Gli annunci delle nuove rotte e l’arrivo di un nuovo aeromobile per la stagione estiva 2024 sottolineano, ancora una volta, l’interesse della compagnia a essere un partner strategico e affidabile e rinforzano la solida partnership con Toscana Aeroporti. 

I commenti delle istituzioni del territorio

il primo ad esprimere la sua soddisfazione è stato il sindaco di Pisa Michele Conti: “Ryanair continua a investire su Pisa e sulla crescita del nostro aeroporto Galilei che si conferma il principale accesso della Toscana. I tempi difficili del periodo pandemico, che hanno inciso molto anche sul sistema aeroportuale internazionale, sono fortunatamente alle spalle e il nostro scalo è tornato a crescere senza sosta. Il nuovo operativo per l’estate 2024 è una buona notizia per la nostra città e per tutta la Toscana, permettendo a Pisa di essere sempre più collegata con il mondo e di potersi sviluppare sotto il profilo turistico e commerciale con grandi benefici per tutto l’indotto”.

Michele Conti, sindaco di Pisa

Infine, Valter Tamburini, presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest ha spiegato che “l’incremento delle rotte non solo genererà un aumento del flusso di turisti questa estate, ma contribuirà anche alla creazione di numerosi posti di lavoro nei settori dell’aviazione, dell’ospitalità e dei servizi. Le nuove rotte e l’aeromobile aggiuntivo basato a Pisa rappresentano infatti un’opportunità non solo per il settore turistico, ma anche per lo sviluppo delle relazioni commerciali, confermando la fiducia nel nostro territorio e la sua capacità di attrarre investimenti.”


Autore:

Francesco Ippolito

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

12 aprile 2024

Produzione industriale ancora in calo a fine 2023 per la Toscana

Leggi tutto
Territorio

12 aprile 2024

Museimpresa, apertura speciale dell’Archivio Bitossi a Montelupo Fiorentino

Leggi tutto
Territorio

11 aprile 2024

Sciopero, alta adesione alla protesta di Cgil e Uil

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci