25 febbraio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

09 giugno 2023

Nuovo Pignone investe sei milioni in due linee per assemblare turbine a Massa

Il gruppo Baker Hughes ha investito 50 milioni negli ultimi anni nello stabilimento apuano e si prepara a potenziare Avenza-Carrara.

Leonardo Testai

Una nuova linea produttiva nel sito Baker Hughes-Nuovo Pignone di Massa per l’assemblaggio delle turbine di derivazione aeronautica Lm9000, e una linea di saldatura robotizzata per i compressori centrifughi. Le nuove linee, presentate con un evento a cui hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni, di Confindustria e dei sindacati, sono frutto di un investimento complessivo di circa 6 milioni di euro sul sito apuano, centro di eccellenza a livello globale del gruppo Baker Hughes per la saldatura e i collaudi.

Realtà virtuale e assemblaggio 3D

La nuova linea per le turbine avrà una capacità produttiva di 12 unità all’anno, comprende postazioni di lavoro digitali, una sala virtuale con le ultime tecnologie di realtà virtuale, e una sequenza di assemblaggio 3D. Le LM9000, afferma Baker Hughes, sono “le turbine a gas a ciclo semplice più efficienti al mondo nella gamma di potenza oltre i 65 MW”, e consentono una riduzione dell’intensità di carbonio e delle emissioni. qualità. Oltre alla linea di assemblaggio, è presente nello stabilimento anche il banco prova dedicato, costruito nel 2018 e realizzato grazie al programma di investimenti Galileo sviluppato con la Regione Toscana.

Il secondo intervento riguarda invece la linea di saldatura robotizzata per i compressori centrifughi. Oltre a garantire un aumento della produttività del 30% e riduzione del lead time – il tempo che intercorre tra l’inizio e la fine di un processo produttivo – la linea prevede una connessione digitale tra tutte le postazioni di lavoro, un processo di saldatura svolto da remoto e al 100% automatizzato, un’ergonomia migliorata grazie all’installazione del primo ponteggio adattivo, e un monitoraggio e una riduzione dei consumi per favorire la sostenibilità e la qualità.

Baker Hughes investe su Massa (e Avenza)

“Le linee inaugurate oggi – ha affermato Paolo Noccioni, presidente di Nuovo Pignone, Iet, Baker Hughes – fanno parte di investimenti complessivi realizzati a Massa per circa 50 milioni di euro negli ultimi anni, a dimostrazione ulteriore dell’impegno dell’azienda verso uno sviluppo sempre più ampio per quello che è un sito strategico a livello globale per tutto il business Industrial & Energy Technology di Baker Hughes”.

All’evento di oggi hanno partecipato anche 90 studenti delle scuole superiori della provincia. “La creazione di un Istituto Tecnico Superiore apuano – ha spiegato Massimiliano Turci, direttore dello stabilimento Baker Hughes di Massa – è un ottimo esempio di collaborazione e uno strumento rivolto ai giovani che pensiamo offrirà loro un’ulteriore opportunità di formazione sul campo, a beneficio di tutto il territorio”.

A ulteriore conferma della strategicità della provincia apuana per Nuovo Pignone-Baker Hughes, l’intesa tra l’azienda e il Comune di Carrara che ha per oggetto l’espansione dello stabilimento di assemblaggio di moduli industriali della multinazionale ad Avenza. Lunedì 12 giugno la Regione Toscana si unirà all’intesa, funzionale a uno sviluppo dell’insediamento che porterà, nel complesso, a 800 posti di lavoro in più.

Autore:

Leonardo Testai

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

23 febbraio 2024

Lucca-Pistoia-Prato, l’industria chiude il 2023 a -2,1%

Leggi tutto
Industria

07 febbraio 2024

Nel 2023 Tisg cresce ancora a due cifre, 7 navi al varo nel 2024

Leggi tutto
Industria

06 febbraio 2024

In Toscana l’idrogeno aspetta le rinnovabili (per decollare)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci