8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

03 ottobre 2022

Nuovo consigliere per Giani: sulla costa c’è Del Dotto

L’ex sindaco di Camaiore promette attenzione all’economia, nell’ottica di costruire soluzioni con i territori.

Le infrastrutture, l’industria del turismo, la questione (rovente) delle concessioni dei balneari: sono alcuni dei temi di cui si occuperà Alessandro Del Dotto, ex sindaco di Camaiore, nuovo consigliere speciale del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, con delega alle questioni relative alla costa. Del Dotto, avvocato, è stato eletto sindaco di Camaiore per il Pd nel 2012 e nel 2017: quest’anno gli è succeduto Marcello Pierucci, vicesindaco nella giunta da lui guidata.

Del Dotto, che presterà servizio a titolo gratuito, si aggiunge a una squadra di consiglieri speciali di Giani che comprende anche Gianni Anselmi, consigliere per le aree di crisi complessa; Valerio Fabiani, consigliere per le crisi occupazionali; Tommaso Triberti consigliere per i rapporti coi Comuni montani e le aree interne; Massimo Pieri, consigliere per le politiche sportive; Bernard Dika, consigliere per le politiche giovanili; Federico Eligi, consigliere per le rievocazioni storiche.

Turismo e piccola impresa al centro dell’attenzione

Più ancora dei grandi temi – dai porti al rigassificatore di Piombino, per il quale Del Dotto ha spiegato che si metterà al servizio di Giani – nelle parole del commissario si intravede l’intenzione di dedicarsi al tessuto economico diffuso. “C’è un’economia della costa – ha detto – che è quella del turismo, un grandissimo patrimonio da valorizzare che può aiutare il nostro territorio a crescere ancora di più. E c’è la questione calda delle concessioni demaniali dei balneari, ma anche tutto il comparto alberghiero che ha sofferto in maniera molto profonda. Poi c’è il mondo dell’artigianato e della piccola impresa, un punto di riferimento spesso trascurato nei dibattiti politici, ma che indubbiamente trova una sua centralità anche in questo tipo di lavoro”.

Le soluzioni, ha osservato il neoconsigliere, “andranno costruite con i territori, nella tradizione dei rapporti tra la Regione e le amministrazioni locali. Indubbiamente le questioni della costa sono molte, dalle infrastrutture e ai servizi, fino alla ricostruzione di un’economia che già da prima della pandemia aveva bisogno di essere rigenerata per portarsi avanti: io sarò gli occhi e le orecchie del presidente sul territorio”.

Giani: “Avevo bisogno di capacità di ascolto e proposta”

“Ho bisogno di una capacità di ascolto – ha spiegato Giani – e una capacità propositiva sui problemi, sulle tematiche che riguardano la costa, tanto più che a differenza della precedente legislatura non c’è nemmeno una commissione consiliare sotto questo aspetto: ciò mi ha portato a nominare Alessandro Del Dotto mio consigliere speciale per le problematiche della costa. Naturalmente è una persona che ben le conosce perché per 10 anni è stato il sindaco di Camaiore, e l’orientamento politico che di cui era portatore ha portato anche a far sì che oggi il suo vicesindaco sia il sindaco di Camaiore. Una persona espertissima su tematiche come la Bolkestein, il contrasto all’erosione costiera”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

08 dicembre 2022

Terme di Montecatini, la Regione compra tre stabilimenti (16,4 milioni) per salvarle

Leggi tutto
Territorio

07 dicembre 2022

“I pannelli solari a Firenze? Meglio sui tetti dei capannoni”

Leggi tutto
Territorio

06 dicembre 2022

Rigassificatore di Piombino, udienza al Tar del Lazio il 21 dicembre

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci