30 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

10 marzo 2022

Commessa Baker Hughes, pronte le fabbriche in Toscana

L’ordine è relativo a treni di liquefazione da spedire in Louisiana: produzione a Firenze e Massa, assemblaggio ad Avenza.

Baker Hughes si è aggiudicata un ordine da parte di Venture Global Lng per la fornitura di un sistema di liquefazione del gas naturale per la prima fase del progetto Plaquemines Lng in Louisiana, negli Stati Uniti. Le turbomacchine e le unità modulari per il progetto Venture Global Lng saranno prodotte, assemblate e collaudate nei siti italiani di Baker Hughes, in particolare quelli della Toscana: Firenze e Massa, e il cantiere di Avenza.

L’ordine di oggi, secondo quanto annuncia Baker Hughes, si aggiunge a una commessa aggiudicata nel quarto trimestre del 2021 per la fornitura di attrezzature per la generazione di energia per l’intero progetto Plaquemines Lng di Venture Global Lng. I contratti sono stati assegnati nell’ambito di un accordo quadro di fornitura di attrezzature per una capacità produttiva pari a 70 milioni di tonnellate annue. L’ordine è relativo a un sistema di treni di liquefazione, con 24 treni di compressione modularizzati. Le spedizioni dei primi moduli di Baker Hughes per il progetto Plaquemines Lng dovrebbero iniziare nella prima metà del 2023.

Il ruolo chiave del cantiere di Avenza

Fra gli stabilimenti della Toscana, in questa circostanza Baker Hughes attribuisce “un ruolo chiave” al sito di Avenza, dedicato all’assemblaggio e il collaudo di grandi moduli industriali, prima della spedizione oltreoceano. Il cantiere, che è stato oggetto di vari ampliamenti nel corso degli anni, si estende oggi su una superficie di 290.000 metri quadrati e ospita sedici platee per l’assemblaggio di moduli industriali, grazie a investimenti per 62 milioni intrapresi nell’ultimo decennio. Sorge ad Avenza anche il nuovo polo dedicato alla manutenzione delle turbine aeroderivate della joint-venture Aero Alliance, recentemente inaugurato.

“Vediamo emergere una nuova stagione del Lng, e ci aspettiamo che la domanda rimanga forte nei prossimi anni”, afferma Rod Christie, presidente e Ceo del business Turbomachinery & Process Solutions di Baker Hughes, secondo cui “l’aggiudicazione di questo ordine è un’ulteriore prova della nostra esperienza con le strutture modulari per il gas naturale liquefatto, dove siamo in grado di fornire soluzioni di compressione e generazione di potenza completamente integrate”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

29 settembre 2022

Solvay guarda al territorio, intesa col Comune di Rosignano

Leggi tutto
Impresa

29 settembre 2022

BuyFood a Firenze, più di 70 aziende toscane in vetrina

Leggi tutto
Impresa

28 settembre 2022

Moda, l’empolese Officina Ciemmeci entra nel polo dei terzisti di lusso

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci