16 agosto 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

02 agosto 2022

Mps, l’Europa dice sì alla proroga (con nuove chiusure)

Spostati i termini per l’uscita dello Stato dal capitale della banca, in cambio di nuove cessioni per rispettare le norme Ue.

Via libera dalla Commissione Ue alla proroga del termine per completare la ristrutturazione di Banca Mps, e dunque dell’uscita dello Stato dalla compagine azionaria, in cambio di una serie di impegni riveduti presentati dall’Italia. Gli impegni, secondo quanto annunciato dal Tesoro, “sono stati “rivisti sulla base di una proposta sottoposta nel corso di luglio all’istituzione europea dal Ministero dell’Economia e delle Finanze”: secondo quanto reso noto dalla Commissione, si tratta anche di cessioni e disinvestimenti aggiuntivi, e della chiusura di altre filiali.

Gli impegni aggiuntivi erano necessari, spiega Bruxelles, per ridurre al minimo le distorsioni della concorrenza che potrebbero derivare dalla proroga. Con l’integrazione proposta dal Mef, l’aiuto concesso dall’Italia a Mps nel luglio 2017 resta quindi compatibile con le norme dell’Ue in materia di aiuti di Stato, in quanto è stato mantenuto l’equilibrio generale della decisione iniziale.

Accordo vicino per 3.500 uscite entro fine anno

In concomitanza con l’annuncio della Commissione Ue e del Tesoro, Mps e i sindacati della banca stanno per chiudere l’accordo sull’uscita di 3.500 dipendenti entro la fine dell’anno, su base volontaria e con la permanenza nel Fondo esuberi fino a sette anni. L’intesa potrebbe essere siglata già domani, 3 agosto, alla vigilia del consiglio d’amministrazione che si riunirà per approvare i conti del semestre.

“E’ una notizia attesa, ma è indubbiamente una buona notizia”, ha commentato il sindaco di Siena Luigi De Mossi, esprimendo “fiducia e cauto ottimismo” per il piano industriale predisposto dai nuovi vertici del Monte. “Attendiamo i prossimi decisivi passaggi per verificare se, come speriamo, siamo di fronte a un nuovo inizio per la più antica banca europea ancora in attività”. Il leader della Lega Matteo Salvini mette invece l’accento sui nuovi impegni ottenuti dall’Europa: “Chiusure e licenziamenti – accusa – il piano della Commissione europea è un’ulteriore mazzata su Monte dei Paschi dopo i tragici errori del Pd che hanno rovinato l’istituto bancario con danni stimati dalla stessa Regione Toscana in 50 miliardi di euro”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Banche

11 agosto 2022

Banco di Lucca e del Tirreno, un semestre di crescita

Leggi tutto
Banche

05 agosto 2022

Mps: cala l’utile del trimestre, aumentano le richieste di danni

Leggi tutto
Banche

04 agosto 2022

Ok all’accordo sindacale, 3.500 uscite volontarie da Mps

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci