8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

18 ottobre 2022

Moda, Lvmh compra anche la conceria Nuti Ivo

Il più grande gruppo del lusso al mondo, dopo le fabbriche di borse Fendi, Givenchy e Vuitton, guarda al distretto della concia.

Silvia Pieraccini

Tags

Il colosso francese Lvmh, il più grande gruppo del lusso al mondo, investe ancora in Toscana aggiungendo un altro anello alla impressionante catena di operazioni nella filiera della pelle realizzate nelle ultime settimane.

Ora – secondo quanto risulta a t24 – è alle battute finali la firma per l’acquisizione, attraverso la divisione Lvmh Metiérs d’Art, della maggioranza della storica (è stata fondata nel 1955) conceria Nuti Ivo, uno dei nomi più importanti del distretto di Santa Croce sull’Arno (Pisa) specializzata nella pelletteria di lusso (nel 2021 ha fatturato 58,7 milioni di euro con 8,65 milioni di utile netto) e parte di un gruppo familiare formato da sette concerie con più di 130 milioni di ricavi.

“Vogliamo salvare il know how dei distretti”

L’operazione sarà presto comunicata al mercato: “Per adesso non posso dire niente – ha spiegato Matteo De Rosa, ceo di Lvmh Metiérs d’Art, divisione da 600 milioni di euro di ricavi che raggruppa le partecipazioni del gruppo nelle aziende della filiera produttiva, a Firenze per gli Stati generali della pelletteria italiana – ma a breve ci saranno novità. Vogliamo salvaguardare le eccellenze dei distretti, non solo toscani ma anche del Sud, in Puglia e Sicilia. La nostra strategia oggi è acquisire non solo quote di minoranza, ma anche di maggioranza in quelle realtà che non hanno passaggio generazionale e che rischierebbero di veder compromesso il know how, per metterlo a disposizione di tutti, non solo dei nostri marchi”. Lvmh possiede già, dal 2019, il 20% della conceria Masoni di Santa Croce, che nell’agosto scorso ha acquisito una partecipazione di minoranza in un’altra conceria del distretto toscano, Ulivieri & Nardi.

Fendi, Givenchy e Vuitton fanno le borse a Firenze

L’acquisizione della conceria Nuti Ivo segue altre tre operazioni che Lvmh ha realizzato, o sta definendo, in queste settimane in Toscana relative a marchi in portafoglio: Fendi ha inaugurato nei giorni scorsi uno stabilimento di borse da 30mila mq e 50 milioni di investimento nel comune fiorentino di Bagno a Ripoli; Givenchy aprirà tra pochi mesi una fabbrica di borse negli spazi lasciati liberi proprio da Fendi a Ponte a Ema, sempre nel comune di Bagno a Ripoli; Louis Vuitton, il brand di punta del gruppo, sta progettando la costruzione di un grande stabilimento di borse a Pontassieve (Firenze).

Autore:

Silvia Pieraccini

Articoli Correlati


Impresa

07 dicembre 2022

Gas, Estra Energie vince la seconda gara Cet da 45 milioni

Leggi tutto
Impresa

07 dicembre 2022

Carrara, il distretto del marmo cambia passo

Leggi tutto
Impresa

07 dicembre 2022

Welfare aziendale, le Pmi toscane brillano per sicurezza e inclusione

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci