21 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

31 maggio 2024

Mattarella nomina Lucia Aleotti Cavaliere del Lavoro

Vicepresidente di Confindustria, presidente di Pharmafin, holding di Menarini, Aleotti è “onorata e sempre più responsabile verso il Paese”.

Lucia Aleotti, azionista e consigliere di amministrazione di Menarini

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato Lucia Aleotti Cavaliere del Lavoro. Fiorentina, vicepresidente di Confindustria, Lucia Aleotti è presidente di Pharmafin, holding di controllo del Gruppo Menarini, multinazionale di famiglia attiva nei settori farmaceutico e diagnostico. Negli anni ha rivestito incarichi di vertice fino ad assumere la presidenza della capogruppo A. Menarini I.F.R. dal 2013 al 2018, di cui ha sviluppato la presenza nel settore della ricerca con le acquisizioni di Silicon Biosystems, start up di tecnologie per la biopsia liquida e di CellSearch, attiva nella diagnostica oncologica.

Il Gruppo Menarini è presente in 140 paesi e ha 17.800 dipendenti

Oggi il Gruppo Menarini è presente in 140 paesi con un export pari all’80%. Con 18 sedi produttive, di cui otto situate in Italia, e uno stabilimento per produrre anticorpi monoclonali, la società realizza 600 milioni di confezioni di farmaci l’anno. Nove sono i centri di ricerca, di cui quattro in Italia. In tutto occupa 17.800 dipendenti.

“Questo riconoscimento rappresenta una grande responsabilità”

“La nomina a Cavaliere del Lavoro da parte del Presidente della Repubblica mi onora immensamente – dichiara Lucia Aleotti – Questo riconoscimento rappresenta una grande responsabilità verso il Paese e sarà da ulteriore stimolo per me, mio fratello e tutta la nostra azienda a continuare il nostro impegno a investire in Italia, per la salute dei pazienti in tutto il mondo. Un pensiero a mio padre, a cui fu conferito lo stesso titolo nel 1978. I suoi insegnamenti hanno reso mio fratello e me gli imprenditori che siamo oggi”. Insieme a Lucia Aleotti ha ricevuto il riconoscimento anche la stilista fiorentina Chiara Boni.

 “Questa onorificenza dà prestigio e visibilità a tutta l’imprenditoria fiorentina e toscana ed è motivo di grande orgoglio anche per la nostra Associazione”. Scrive così il presidente di Confindustria Toscana Centro e Costa Maurizio Bigazzi in una lettera di congratulazioni inviata a Lucia Aleotti dopo la sua nomina a Cavaliere del Lavoro.  “Un importante e meritato riconoscimento alla brillante attività di imprenditrice che, da sempre, Lucia Aleotti svolge con rara capacità, grande passione e straordinaria dedizione. Auspico che il suo esempio sia uno stimolo ulteriore per tutti i colleghi imprenditori a rendere le nostre aziende sempre più eccellenti e competitive”. 

Sulle decisioni del capo dello Stato si è espresso il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, che, a nome dell’assemblea toscana, ha affermato che: “è particolarmente significativo che il capo dello Stato abbia voluto dare una onorificenza di così alto valore a due persone così legate al nostro territorio e che rappresentano due aspetti essenziali della Toscana nel mondo la ricerca scientifica e la moda”. (sg)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

20 giugno 2024

Sesa cresce (più del mercato) e nel 2024-25 rafforza il welfare aziendale

Leggi tutto
Industria

20 giugno 2024

Tregua su Amadori, un addio con garanzie (anche per gli avventizi)

Leggi tutto
Industria

18 giugno 2024

Piombino, bonus-welfare per gli operai Jsw (e il 3 luglio si va a Roma)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci