23 febbraio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

21 ottobre 2022

Moda, per Masoni nuova conceria e 20 assunzioni

L’azienda partecipata da Lvmh investe nove milioni per costruire il terzo stabilimento nel distretto di Santa Croce. Ricavi a 50 milioni.

Silvia Pieraccini

Tags

La conceria Masoni di Santa Croce sull’Arno (Pisa), uno dei nomi d’eccellenza del distretto toscano, festeggia 20 anni di attività e si “regala” un nuovo stabilimento produttivo (il terzo) di quattromila metri quadrati, che sarà costruito accanto alla sede attuale seguendo criteri di sostenibilità (impianto fotovoltaico da 100 kW, sistema di riciclo delle acque derivanti dal ciclo produttivo). L’investimento è di nove milioni di euro. I lavori sono già partiti con la previsione di concludersi nella primavera 2023.

La produzione aumenterà del 35%

L’azienda, che fa capo a Fabrizio Masoni e dal 2019 è partecipata al 20% dal gruppo francese del lusso Lvmh (attraverso la divisione Metiérs d’Art), produce pelli di vitello per borse e scarpe per molti brand del lusso (da Berluti a Celine, Dior, Fendi e Vuitton ma anche Ferragamo, Saint Laurent e Stefano Ricci) e continuerà anche in futuro a lavorare per il mercato. “Il nuovo stabilimento servirà ad aumentare la produzione, che oggi è di 90mila metri quadrati di pelli al mese, di circa il 30-35% – spiega Fabrizio Masoni – e porterà all’assunzione di altre venti persone che si aggiungeranno alle 71 attuali”.

La conceria Masoni a Santa Croce sull’Arno

Quest’anno il fatturato risalirà a 50 milioni di euro

Il settore è in ripresa, dopo le difficoltà della fase Covid, e Masoni vuole spingere la crescita. Il 2022 si chiuderà con 50 milioni di fatturato (+25% sul 2021) e il ritorno ai livelli pre-pandemia. “Gli aumenti dell’energia, ma anche dei prodotti chimici e della depurazione, stanno facendo salire i prezzi delle pelli del 30% – aggiunge Masoni – ma noi vogliamo presidiare il mercato e, dopo l’acquisizione fatta in estate della conceria Ulivieri&Nardi, che realizza la prima fase della conciatura, abbiamo in ponte altre due operazioni entro il 2023. Vogliamo trasformare i terzisti in partner”.

L’imprenditore Fabrizio Masoni

Un docu-film per festeggiare i 20 anni di attività

Nel frattempo Masoni festeggerà i 20 anni della conceria da lui fondata il prossimo 15 novembre, nella sede aziendale, con un docu-film dal titolo “From Raw to Wow. Una storia d’amore” e un’installazione artistica di Felice Limosani. Il documentario, scritto e diretto dal giovane David Lopardo, ripercorre l’avventura dell’imprenditore toscano raccontata da dipendenti, amici e clienti come James Ferragamo, Frida Giannini, Paolo Massa.

Autore:

Silvia Pieraccini

Articoli Correlati


Industria

07 febbraio 2024

Nel 2023 Tisg cresce ancora a due cifre, 7 navi al varo nel 2024

Leggi tutto
Industria

06 febbraio 2024

In Toscana l’idrogeno aspetta le rinnovabili (per decollare)

Leggi tutto
Industria

05 febbraio 2024

Sammontana, nasce un gruppo da un miliardo con Investindustrial

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci