16 agosto 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

25 luglio 2022

Livorno, la Pierburg trova alleati per la transizione verde

L’azienda leader del settore automotive stringe un’alleanza con il territorio livornese e con la Regione Toscana.

La Pierburg Pump Technology Italy, da oggi ha due alleati in più, per affrontare la transizione che nei prossimi anni attende il settore dell’auto e della relativa componentistica: sono la Regione Toscana e il Comune di Livorno.

Con questi ultimi, infatti, l’impresa che ha il suo principale sito produttivo a Livorno e che fa parte del gruppo multinazionale Rheinmetall AG, ha sottoscritto un protocollo di intesa grazie al quale si instaurerà una “una proficua collaborazione  tra le Parti – come spiega il protocollo – durante le varie fasi di sviluppo dei nuovi prodotti, e successive implementazioni produttive per il sito livornese, garantendo supporto verso la transizione che il settore automotive si appresta ad attraversare, anche tramite strumenti di supporto sui temi della formazione delle risorse umane attualmente in forza presso il sito produttivo di Livorno.

La firma del protocollo fra Pierburg Pump Technology Italy, Regione Toscana e Comune di Livorno

“Uniti e facendo sinergie tra azienda e territorio si può garantire il successo di tutto il tessuto socio-economico che circonda la Pierburg Pump Technology Italy, un territorio che è composto anche da altre grandi aziende del settore automotive a cui si aggiunge tutto l’indotto locale e regionale”, spiega l’amministratore delegato Frank Maurer.

La Pierburg Pump Technology Italy ha una esperienza pluriennale nella progettazione e produzione di pompe olio e depressori per autoveicoli, per veicoli commerciali leggeri ed industriali; e da tempo ha incrementato investimenti, e attività di Ricerca e Sviluppo nel settore elettrico. Il reparto ricerca e sviluppo del sito produttivo di Livorno, impiega più di 60 persone ed è centro di eccellenza tecnologica mondiale della multinazionale per la divisione “Sensors & Actuators”.

Gli obbiettivi di medio e lungo periodo

“L’obiettivo di questo protocollo di intesa”, spiega Oliver Graessel plant manager del sito di Livorno di Pierburg Pump Technology Italy, “è quello di garantire il futuro cercando di essere dei pionieri nel nostro mercato di riferimento e di lavorare già da oggi per farsi trovare pronti alle richieste dei nostri clienti con prodotti di alta gamma, qualità e innovativo contenuto tecnologico ma con ridotti consumi e basso impatto ambientale, tutto ciò con processi innovativi e tecnologicamente avanzati”.

Fra gli obbiettivi di medio e lungo periodo , spiega l’impresa in una nota, particolare attenzione sarà data a:

• crescita culturale, anche in ottica Industria 4.0, delle proprie risorse umane su nuovi prodotti e processi nonché su competenze trasversali;

• sviluppo di prodotti modulari di nuova generazione (es. pompe ad olio elettriche), anche attraverso progetti di R&S;

• investimenti per l’adeguamento delle linee di produzione sia per la produzione di serie sia per quella di prototipi;

• investimenti per raggiungere una maggiore efficienza energetica

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

12 agosto 2022

Ferragamo sbarca sull’e-commerce di Farfetch, obiettivo giovani

Leggi tutto
Industria

10 agosto 2022

Dieci milioni per il distretto tessile di Prato, c’è il decreto

Leggi tutto
Impresa

10 agosto 2022

Cdp-Credit Agricole-Sace, 33,5 milioni per Aboca

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci