30 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

26 aprile 2022

Le startup per innovare il distretto tessile di Prato

Altre tre aziende entrano nel percorso di accelerazione ‘Prisma’ finanziato dal ministero Sviluppo economico con 2,7 milioni.

Si aggiungono tre startup – Awhy, Dresso e Hegoplan – alle cinque che hanno già avviato il percorso di incubazione e accelerazione previsto dal progetto Prisma (Prato Industrial Smart Accelerator), finanziato con 2,7 milioni di euro dal ministero dello Sviluppo economico e diretto a iniettare innovazione tecnologica nel distretto tessile pratese. Prisma punta a essere un centro di ricerca industriale e di trasferimento tecnologico basato su Internet of things, intelligenza artificiale, blockchain e 5G.

Otto startup per innovare il distretto tessile pratese

Le nuove startup sono state presentate il 27 aprile, in occasione dell’apertura, a Prato, della seconda sede di Prisma, e si aggiungono alle cinque vincitrici della prima call (cui hanno partecipato in 41): Binoocle di Faenza, Himatex di Firenze, iProd di Pisa, Nextome di Conversano (Bari) e Pikkart di Modena.

Le startup selezionate seguiranno un percorso di accelerazione di dodici mesi in partnership con StartupItalia, e otterranno supporto per migliorare le pratiche manageriali, sviluppo commerciale, analisi dei nuovi mercati, networking e promozione. Inoltre incontreranno le imprese del territorio – col supporto di partner accademici e tecnico-scientifici come Pin, dipartimento Ingegneria dell’informazione dell’Università di Firenze, Istituto nazionale di ottica del Cnr, Next Technology Tecnotessile, Estracom e Sviluppo Toscana – per cercare di trasferire le tecnologie emergenti: si va dal camerino di prova gestito dall’intelligenza artificiale alle etichette con blockchain e realtà aumentata, fino ai controlli qualità con machine learning.

Ecosistema cittadino favorevole all’innovazione

Il progetto dura quattro anni (2021-2024) e fa parte delle azioni destinate a ‘Digitalizzazione, innovazione, competitività a cultura’ incluse nel documento strategico Next Generation Prato elaborato dal Comune nel luglio 2021. “L’acceleratore industriale d’impresa – afferma un comunicato – entrerà a far parte di un ecosistema cittadino favorevole all’innovazione”, che comprende diffusione della banda larga e sperimentazione del 5G.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Startup

28 settembre 2022

Siena, nasce il laboratorio pubblico-privato BiotechLab

Leggi tutto
Startup

21 settembre 2022

Murate Idea Park, incubazione per 5 nuove startup

Leggi tutto
Startup

12 settembre 2022

Crescono le startup innovative e sfiorano quota 700 in Toscana

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci