26 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

01 giugno 2022

La Regione Toscana dà ancora 3 anni di supporto a Vitesco

Rinnovato fino al 2025 il protocollo d’intesa per il supporto alla transizione (da avviare) verso la mobilità elettrica.

La Regione Toscana continuerà ad accompagnare Vitesco Technologies nel percorso di trasformazione – fin qui non ancora avviato, e nemmeno definito – dei siti industriali pisani di Fauglia e San Piero a Grado. Il protocollo d’intesa siglato nel 2020, in scadenza fra due settimane, è stato infatti prolungato di tre anni, fino al 2025. L’orizzonte rimane quello della trasformazione tecnologica, di processo e prodotto verso il mondo della mobilità elettrica e della sostenibilità energetica. L’alternativa sono i 750 esuberi annunciati dall’azienda, dal 2024 in poi.

Sviluppo, emissioni zero, energia verde

Le idee sul tavolo, come si legge nel rinnovato protocollo, sono all’insegna di Industria 4.0. Si parla di stabilimento produttivo a zero emissioni e basso consumo di energia; centro di sviluppo per motori elettrici di nuova generazione come il motore a flusso assiale; centro di eccellenza per la validazione di componenti elettrici ed attrezzature; centro di competenza e sviluppo per la produzione additiva; rete con imprese di elettronica del territorio; sviluppo e produzione di sottosistemi di soluzioni per energia verde; ricerca, sviluppo e produzione di sistemi di iniezione per motori a zero emissioni con fluidi alternativi; sviluppo e produzione di soluzioni per il thermal management.

Il ruolo della Regione è in primo luogo quello di creare il contesto tra reti di aziende, enti di ricerca e alta formazione pubblica, distretti tecnologici, associazioni di categoria, uffici preposti della Regione e del Governo per individuare opportunità di conversione e sviluppo degli stabilimenti toscani. “La conversione degli stabilimenti, a cui si lavora grazie a questo protocollo, deve riuscire a salvare i 750 posti di lavoro altrimenti messi a rischio dalla transizione energetico-industriale, e conferma l’importanza delle relazioni industriali con le organizzazioni sindacali”, ha affermato il governatore Eugenio Giani.

Un evento per i 35 anni di Vitesco in Italia

Il presidente della Regione Toscana ha partecipato all’evento di Fauglia, il 31 maggio, con cui Vitesco Technologies ha festeggiato i suoi 35 anni di attività in Italia. “E’ con grande orgoglio che tagliamo questo importante traguardo – ha detto Riccardo Toncelli, amministratore delegato – di Vitesco Technologies Italy – alla presenza del nostro management e di tutti questi illustri rappresentanti del territorio nel quale siamo integrati da 35 anni. Con tutti loro abbiamo collaborato e siamo certi che questa collaborazione continuerà e sarà fondamentale per affrontare la difficile sfida che la transizione energetica ci impone”.

Il compleanno di Vitesco “è un invito a guardare avanti con ottimismo”, secondo Patrizia Alma Pacini, presidente dell’Unione Industriale Pisana. “Le sfide in atto, come sappiamo, per ogni settore della nostra industria, sono molte e impegnative; osservare il percorso intrapreso da Vitesco Technologies Italy e dal suo management con assoluta determinazione rasserena sul futuro, perché dimostra che le nostre aziende vogliono essere competitive e hanno mezzi e risorse per adattarsi alle nuove richieste del mercato e della società”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

15 giugno 2022

L’Accademia dei Georgofili in aiuto delle imprese alimentari toscane

Leggi tutto
Industria

14 giugno 2022

Accordo Liberty Steel-Greensill, buone notizie per la Magona

Leggi tutto
Industria

09 giugno 2022

Distretto tessile pratese, accordo per una filiera più “green”

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci