26 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Uncategorized

15 maggio 2023

“Imprenditoria femminile strategica per la nostra crescita”

La presidente dell’Associazione Imprenditrici e Donne dirigenti di Azienda spiega il perché.

Tags

di Antonella Giachetti, presidente di Aidda (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda)

Prende sempre più spazio l’idea che la maggiore partecipazione delle donne al mondo del lavoro sia non solo una questione di giustizia, ma soprattutto una questione di necessità per la società. Nell’ambito di questa partecipazione si fa spazio anche la consapevolezza dell’importanza strategica che può avere nell’ambito del nostro sistema economico l’avvio di sempre maggiori iniziative femminili, anche tenuto conto della naturale capacità delle donne di lavorare in gruppo, sviluppare inclusione, essere orientate all’innovazione e avere una spiccata sensibilità ai temi di sostenibilità. 

“Il nostro supporto come Associazione”

Oggi una delle priorità è rafforzare gli strumenti in campo per dare supporto alle donne che decidono di avviare un’azienda o una propria iniziativa professionale. Per questo come Aidda abbiamo sottoscritto accordi con importanti atenei al fine di supportare le giovani in uscita dall’università con borse di studio o con operazioni di mentoring. E in questo lavoro di supporto non può mancare un significativo intervento pubblico di investimento in un sistema di infrastrutture di welfare che permetta finalmente alle donne di non dover scegliere tra la carriera e la famiglia. 

Ma parlare di imprenditoria femminile oggi significa porre anche attenzione agli accadimenti che possono generare crisi nelle imprese femminili, crisi che queste imprese si ritrovano a dover gestire per lo più da sole. E siccome spesso le imprese femminili rappresentano attività produttive legate a produzioni e servizi di tradizione, il mondo della politica deve capire che salvaguardare questo nostro tessuto di piccole e medie imprese significa tutelare il patrimonio di tradizioni, competenze, ricerche ed eccellenze che contribuiscono a rendere il Made in Italy un riferimento a livello internazionale. 

“Solo un sistema produttivo vitale garantisce parità di genere”

Aidda, quale realtà associativa che rappresenta quella dimensione intermedia fra le persone e la politica e che ha deliberato proprio nell’ultima assemblea l’iscrizione al Terzo Settore e l’acquisizione della personalità giuridica, vuole cercare di portare sui tavoli politici le riflessioni e i suggerimenti di donne che rappresentano imprese e attività professionali in un momento in cui si presentano solo sfide complesse sia per la comunità che per le imprese. Si tratta di sfide che possono essere affrontate solo in maniera condivisa tra pubblico, privato, mondo scientifico e a livello non solo nazionale ma necessariamente europeo.

Riteniamo a questo proposito fondamentale che la Comunità Europea passi sempre più dal regolamentare la concorrenza del mercato interno alla definizione di una strategia per una industria europea competitiva nel mondo, avendo attenzione alle specificità dei sistemi produttivi di ciascun Paese membro, nella consapevolezza che solo un sistema produttivo territoriale sano e vitale può garantire prosperità e riduzione di diseguaglianze economiche e sociali, nonché la parità di genere.

Articoli Correlati


Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci