30 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

25 marzo 2022

Il fondo Xenon entra in Bravo Savings Network

Rilevato il 49% dell’azienda fiorentina attiva nel campo del digital couponing.

Tags

Dopo aver acquisito Panapesca a inizio 2019, Xenon Private Equity investe nuovamente in Toscana, entrando nel capitale di WeBravo (Bravo Savings Network). Il fondo Xenon Private Equity Small Cap ha rilevato infatti il 49% dell’azienda fiorentina fondata nel 2015 da Marco Farnaro, Claudio Veratti e Michele Legnaioli, attiva nel settore del digital couponing e dell’affiliate marketing, promuovendo le migliori offerte disponibili online attraverso codici sconto digitali e deals. La boutique finanziaria Kt&Partners ha agito in qualità di advisor di WeBravo.

Nel 2020 WeBravo ha riportato un fatturato di oltre sei milioni di euro, un Ebitda margin di circa 30% e cassa netta per circa un milione di euro: grazie ai servizi di promozione dei portali dell’azienda, sono andati a buon fine acquisti per più di cento milioni di euro, sui quali la società ottiene una commissione. Nel 2021 la società prevede un fatturato di circa 11 milioni di euro, con un livello di marginalità in linea con l’esercizio precedente.

L’azienda è presente con siti proprietari in Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Polonia, Olanda, Austria, Belgio e Usa. Meno di un anno fa WeBravo anche ha aperto una sede negli Usa, al fine di raggiungere una maggiore penetrazione del mercato americano, dov’è presente già dal 2018, con un obiettivo di fatturato di 2 milioni di euro.

Articoli Correlati


Sviluppo

10 agosto 2022

I minibond UniCredit-Cdp per due aziende vitivinicole toscane

Leggi tutto
Impresa

01 agosto 2022

Salov cresce in sostenibilità

Leggi tutto
Impresa

29 luglio 2022

Lamipel, due milioni per diventare “sostenibile”

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci