23 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Scuola

27 maggio 2024

Giovani talenti della maglieria, scelti i 10 finalisti di Feel the Yarn

Il vincitore assoluto sarà rivelato il 26 giugno a Pitti Filati 95 dove i finalisti saranno oggetto di una ulteriore valutazione della giuria.

I finalisti di Feel The Yarn

Saranno complessivamente tre i vincitori della 15esima edizione di “Feel The Contest 2024 – Master Edition” che, dopo la selezione lo scorso gennaio dei 36 partecipanti tra i moltissimi candidati provenienti da diversi Paesi (Italia, Giappone, Germania, Inghilterra, Stati Uniti, Danimarca, Francia, Polonia, Ungheria, Israele, Cina, Norvegia, Polonia), si appresta ora alle battute finali.

Ad essere premiati saranno infatti non solo un “Vincitore assoluto”, che riceverà un riconoscimento in denaro di 5.000 euro per continuare gli studi nel settore della maglieria e un premio in filati per realizzare la propria collezione, ma anche il “Secondo classificato”, che potrà contare su 2.000 euro per proseguire la propria formazione, e un “Vincitore social”, eletto attraverso il voto online.

Il vincitore “social” scelto dal web è Mattia Zenere

Rispetto alle preferenze espresse dal web, a salire sul podio è stato Mattia Zenere abbinato a Casa del Filato. Il risultato, frutto di un fitto testa a testa con gli altri partecipanti al Contest, è stato raggiunto in seguito alle votazioni online tenutesi tra il 20 maggio e il 23 maggio direttamente sul sito di Feel the Yarn.

Mattia riceverà per questa “vittoria digitale” un’intervista, che verrà pubblicata sulla newsletter Feel the Yarn, inviata a quasi 9.000 contatti del settore ed inoltre il suo capo verrà fotografato da Elisabetta Scarpini, art director del Trend Book Feel the Yarn, e pubblicato, assieme a quello dei due vincitori finali, nel numero estivo che uscirà a gennaio.

La giuria tecnica internazionale ha selezionato i finalisti

Maggio ha però consegnato la medaglia d’oro non solo al preferito dal web, ma anche ai 10 finalisti del Concorso, scelti da una Giuria tecnica internazionale composta da 7 figure di primo piano del mondo della maglieria, della moda e dell’editoria. A selezionare i lavori dei designer che approderanno ora alla fase finale sono stati David Shah di Textile View, Mirco Giovannini, di Atelier Mirco Giovannini, Piergiorgio Piangerelli di Aviù, Sandy MacLennan di East Central Studios, Massimo Bruni del Maglificio Moma, Ornella Bignami di Elementi Moda ed Elisabetta Scarpini, Art Director del Trend Book Feel The Yarn.

Ad accedere alla finale, che si terrà a Pitti Filati #95 sono dunque Dyrna Gracian Pascal di Hochschule Niederrhein con Servizi e Seta; Michele Fumagalli del Politecnico di Milano con Monticolor; Nadja Fuehringer della University of Applied Science Trier con Botto Giuseppe & Figli; Greta Pelliccia della Marangoni con Linsieme Filati; Rubinorenée de L’École de la Maille de Paris con Linificio e Canapificio Nazionale; Giorgia Sani della Marangoni con Filpucci; Viola Schmidt della Hochschule Reutlingen, Texoversum con Filatura Tollegno 1900; Hartej Singh della University of the Arts London con Industria Italiana Filati; Peytie Slater del London College of Fashion con Filmar; Mattia Zenere del Politecnico di Milano con Casa del Filato.

Tutti gli outfit dei 36 partecipanti saranno a Pitti Filati

Tutti gli outfit dei 36 partecipanti al Contest, che per l’edizione 2024 ha scelto “Contradictions” come tema, saranno ora esposti nel corso della kermesse fiorentina, durante la quale solamente i finalisti saranno sottoposti ad una ulteriore valutazione. A sancire il talento, che salirà sul gradino più alto del podio, saranno una Giuria finale internazionale assieme ai visitatori della fiera, il cui voto inciderà percentualmente in modo inferiore rispetto a quello dei giurati.

“Siamo pronti ad applaudire tutti i vincitori della neonata Master Edition del Contest che, oltre ad aver ricevuto grande interesse da parte dei designer della maglieria, ha stretto ulteriormente le maglie tra il CPF-Consorzio Promozione Filati e i suoi associati. Le 36 aziende del comparto che hanno partecipato al Concorso sono infatti state chiamate ad avere un ruolo ancora più attivo, dimostrandosi disponibili e propositive”, spiegano dal team di Feel The Yarn, brand sotto la cui egida rientrano tutte le attività del CPF. Ne è una conferma anche il premio riconosciuto al “Vincitore assoluto” che avrà, oltre al premio in denaro, la possibilità di scegliere fra filature partecipanti al contest, un massimo di 2 articoli di filato messo a disposizione da ognuna delle filature che sceglierà (massimo 10 aziende), per un totale di 3kg ad articolo. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Scuola

29 maggio 2024

Edilizia, una scuola di Montevarchi vince il 2° posto del concorso Giovani Ance

Leggi tutto
Scuola

24 maggio 2024

Findomestic Camp 2024, sfida su educazione finanziaria e sostenibilità ambientale

Leggi tutto
Scuola

24 maggio 2024

E’ nata la Fondazione per la formazione tecnologica per le imprese toscane

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci