26 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

04 maggio 2022

Formazione digitale per il benessere, ecco Talent Ward

La startup benefit fondata da Var Group è anche uno strumento di welfare per la crescita delle persone.

Non solo uno strumento per colmare il gap tra formazione e mondo del lavoro nella sfera del digitale, ma uno strumento di welfare per la crescita e il benessere delle persone: questa è la duplice mission di Talent Ward, startup benefit per la formazione digitale fondata da Var Group (gruppo Sesa), Vitruvio Consulting, società di consulenza di direzione e formazione manageriale, ed Executive Solutions, agenzia formativa specializzata.

Un percorso non solo per studenti e neolaureati

“Abbiamo più volte constatato come alle esigenze di un Paese che si avvia con forza verso un livello di digitalizzazione sempre più evoluto non coincida eguale preparazione scientifica e pratica”, afferma Francesca Moriani, amministratrice delegata di Var Group. “Seguire le persone in una crescita costante, su misura e professionale – aggiunge – è di fondamentale importanza, farlo attraverso una società benefit ad hoc ancora di più. Ci rivolgiamo dunque non solo agli studenti o ai neolaureati, ma a tutte le figure professionali a cui viene richiesto un reskill spendibile nel mutato universo odierno”.

L’offerta formativa messa in campo prevede più ambiti. In primo luogo, la progettazione, l’organizzazione e la gestione di corsi di formazione professionale per valorizzare e divulgare la cultura di impresa digitale di tutta l’azienda. Poi, la formazione atta a favorire l’accelerazione della digitalizzazione di settori ancora acerbi in ambito tecnologia e innovazione (Temporary & Innovation Management).

“Aiutiamo la crescita dei lavoratori nel new normal”

Talent Ward è anche uno sportello informativo costante circa le opportunità occupazionali, il mercato del lavoro e gli strumenti di politica attiva disponibili; crea occasioni di networking tra società, enti, consorzi e associazioni promuovendo la collaborazione per un’imprenditorialità diffusa; supporta l’avviamento e la gestione di startup imprenditoriali il cui scopo sia in linea con i principi di innovazione. Nell’ambito di Var Group, sviluppa piani formativi individuali per tutte le risorse dell’azienda.

“L’esigenza di digitalizzazione è arrivata con forza – conclude Sergio Rastelli, responsabile di Talent Ward – e bisogna far fronte alla mancanza di figure idonee a realizzarla. In Talent Ward portiamo i valori e le attenzioni proprie di Var Group, guardando all’inclusività e impegnandoci per colmare il gender gap per quanto riguarda le materie Stem. Attraverso percorsi personalizzati miriamo dunque alla crescita personale e professionale dei lavoratori in quello che è a tutti gli effetti il new normal”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Startup

27 maggio 2022

L’app Embarazado vince il premio Eye Firenze

Leggi tutto
Startup

26 maggio 2022

Una startup di Capannori fra le 10 di Up2Stars

Leggi tutto
Startup

23 maggio 2022

ShippyPro cresce, obiettivo 10 milioni di fatturato 2022

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci