28 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

02 maggio 2022

Fondazione Cr Firenze, il bilancio torna al pre-Covid

Con l’avanzo di esercizio di oltre 56 milioni confermata la quota di erogazioni (35 mln) per il 2022.

Un risultato economico in positivo (56,4 milioni di euro), che consente di confermare per l’anno corrente le erogazioni di 35 milioni di euro: il comitato di indirizzo di Fondazione Cr Firenze ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2021 dell’ente. “Siamo molto soddisfatti di questo risultato che consente alla nostra istituzione di tornare ai valori pre-pandemia, anche se la situazione attuale non è certamente delle migliori”, ha commentato il presidente della Fondazione, Luigi Salvadori.

I dividendi di Intesa accrescono i proventi dell’ente

La gestione finanziaria ordinaria per l’anno 2021 ha generato proventi per 81,6 milioni di euro, determinando un avanzo di esercizio di 56,4 milioni di euro, 37,9 milioni in più rispetto al 2020 grazie all’incasso dei dividendi della conferitaria Intesa Sanpaolo (di cui detiene l’1,68%), e dei proventi distribuiti dal Sif ‘Gaaf 2’, fondo di investimento chiuso gestito da Eurizon Asset Management con la consulenza di Cambridge Associates. Grazie all’importante avanzo viene ricostruito integralmente il fondo di stabilizzazione erogazioni, che torna a 86,7 milioni di euro.

Il risultato di bilancio consente a Fondazione Cr Firenze di confermare per il 2022 le erogazioni di 35 milioni di euro già stabilite l’autunno scorso, a cui si aggiunge un fondo speciale di 500mila euro per le iniziative in aiuto dell’Ucraina, oltre ai 300mila euro già stanziati. Su un piano più generale, la Fondazione promette un rinnovato impegno nel sociale. “Proseguiremo nel sostenere fortemente il Terzo settore – spiega Salvadori – che continua ad essere il prezioso cuscinetto di tante situazioni di disagio e continueremo a lavorare in squadra con le istituzioni pubbliche e private secondo un modello che sta dando degli ottimi risultati che sono sotto gli occhi di tutti”.

“Sportello Europa”, un nuovo webinar sul Pnrr

Prosegue inoltre l’attività di “Sportello Europa”, il nuovo servizio offerto in collaborazione con Ptsclas, che offre orientamento, accompagnamento e aggiornamento continuo rispetto alle opportunità di finanziamento messe a disposizione dalla programmazione europea 2021-2027 e dal Pnrr. La prossima iniziativa in programma è un webinar il 5 maggio, ed è dedicata all’avviso pubblico della Regione Toscana per la presentazione di proposte di intervento per il restauro e la valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale da finanziare nell’ambito del Pnrr.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

27 settembre 2022

Fotovoltaico, impianti aziendali fermi per i mancati allacci

Leggi tutto
Territorio

26 settembre 2022

La carica del proporzionale: ecco gli eletti in Toscana

Leggi tutto
Territorio

26 settembre 2022

Rigassificatore di Piombino appeso al nuovo Governo

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci