28 novembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

12 luglio 2022

Firenze, riparte la Biennale Antiquariato (e sbarca sul Metaverso)

Ottanta gallerie, di cui 60 italiane, metteranno in mostra dipinti, sculture, arredi. Previsti affari, turismo e posti di lavoro.

Silvia Pieraccini

E’ la più antica, la più grande e la più importante mostra-mercato dell’arte italiana al mondo, sospesa a causa del Covid negli ultimi due anni. Tornerà a Firenze, dal 24 settembre al 2 ottobre, la Biennale dell’Antiquariato (Biaf), ospitata nel seicentesco Palazzo Corsini affacciato sull’Arno. Si tratta della 32esima edizione, con un nuovo allestimento curato dall’interior design e regista Matteo Corvino.

Sessanta gallerie italiane e 20 straniere

Ottanta gallerie – 60 italiane e una ventina provenienti da Regno Unito, Spagna, Francia, Svizzera, New York e Montecarlo – esporranno dipinti, disegni, sculture, arredi, ceramica e gioielli di ogni epoca, dall’età romana agli Etruschi fino al Medioevo e al Rinascimento per arrivare al Novecento e agli esempi di design contemporaneo. Presenti grandi mercanti internazionali, così come di alto livello sono gli oggetti esposti (nell’ultima edizione gli Uffizi hanno acquistato due dipinti e un busto in marmo)

Un gioco online e una mostra nel Metaverso

La Biennale guarderà anche ai giovani sia col docu-game Eternal Memories (scaricabile dalle principali piattaforme di App) che racconta l’arte antica attraverso il gioco, sia con la partnership con Ey per sperimentare il legame tra nuove tecnologie e arte: è prevista una mostra nel Metaverso con le opere premiate nelle precedenti edizioni della Biaf, per vivere anche da remoto un’esperienza immersiva, arricchita da attività interattive.

Dall’arte affari, lavoro e turismo

L’obiettivo è replicare l’affluenza del 2019, quando la Biennale contò 28mila visitatori. “E’ importante promuovere il circuito dell’arte – ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, presidente di Biaf, presentando la mostra – perché porta ricchezza, posti di lavoro e anche un turismo di qualità”. La Biennale continua una lunga tradizione: “Si può dire che Firenze abbia inventato il sistema del mercato dell’arte come tuttora lo conosciamo – ha detto Fabrizio Moretti, segretario generale Biaf – quando i fratelli Bellini nel 1959 riunirono in un unico luogo le migliori gallerie del mondo. Questo primato vige tuttora: la Biaf è la più importante mostra dedicata all’arte italiana nel mondo”.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

25 novembre 2022

Il turismo a Firenze produce 2,8 miliardi di ricchezza

Leggi tutto
Territorio

25 novembre 2022

Rigassificatore di Piombino, ora lo scontro è Comune-Governo

Leggi tutto
Territorio

24 novembre 2022

Rigassificatore di Piombino, il Comune ha presentato il ricorso al Tar

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci