27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

02 maggio 2023

Fimer, dal tribunale svolta McLaren o fallimento

Il fondo Greybull (che controlla la ex divisione tecnologie avanzate della casa automobilistica) è l’unica opzione per l’azienda.

Tra salvezza e fallimento, sono ore decisive per la Fimer, l’azienda di Terranuova Bracciolini (Arezzo) specializzata in componenti per il fotovoltaico, che da due anni è in attesa di un compratore. Il tribunale di Arezzo ha fissato per mercoledì 3 maggio la data per l’udienza che sancirà la fine del concordato aperto a settembre 2022. Due le alternative: la presentazione di una proposta d’acquisto che, a giudizio del tribunale, sia capace di garantire la continuità industriale di Fimer, oppure la dichiarazione di fallimento.

La proposta d’acquisto sul campo è rimasta soltanto una, dopo la rinuncia del fondo Clementy’s: quella (da 50 milioni di euro) di Greybull Capital, titolare della McLaren Applied Technology, divisione della casa automobilistica celebre per i successi in Formula 1 scorporata nel 2021. L’azienda britannica, attiva nei sistemi di controllo elettronico, elettrificazione, connettività e analisi, era stata scelta come partner dal vecchio Cda di Fimer poi revocato dalla proprietà.

“L’azienda ha prospettive, ci vuole un’intesa”

“Sappiamo che sul tavolo c’è un’offerta, e deve essere trovata un’intesa, altrimenti si va verso il disastro”, ha dichiarato Valerio Fabiani, consigliere speciale per il lavoro del presidente della Regione Toscana. “Ma bisogna essere chiari – ha aggiunto – è un disastro che ha un nome e un cognome, che è quello della famiglia Carzaniga, che a questo punto si dovrà prendere tutte le responsabilità. Si rischia di mettere in ginocchio un’azienda che ha prospettive e che è un simbolo di innovazione e competitività”.

I 280 lavoratori della fabbrica – che con l’indotto arrivano intorno ai 400 addetti – si sono riuniti nella sala consiliare del municipio in occasione del 1 maggio, per manifestare la volontà di continuare la propria lotta. Il blocco della liquidità dell’azienda non consentirà di espletare il pagamento dei salari, malgrado le rassicurazioni in tal senso arrivate una settimana fa dal consiglio d’amministrazione.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

24 maggio 2024

Baker Hughes, nuova commessa multimilionaria in Algeria con Maire Tecnimont

Leggi tutto
Industria

17 maggio 2024

La Regione apre il Tavolo moda e scrive a Urso, le imprese aspettano misure

Leggi tutto
Industria

16 maggio 2024

El.En. rallenta ancora, obiettivi 2024 più difficili da raggiungere

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci