26 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

12 novembre 2021

El.En. cresce sul pre-Covid, obiettivo 550 milioni di ricavi a fine 2021

Nei primi nove mesi dell’anno fatturato di 405 milioni di euro, in rialzo del 51,1% rispetto allo stesso periodo 2020, ma più in alto dei 282,9 milioni del 2019.

Tags

Prosegue la crescita 2021 di El.En, che nei primi nove mesi dell’anno registra un fatturato consolidato di 405 milioni di euro, il 51,1% in più del 2020. E inoltre El.En. cresce sul pre-Covid, visto che il dato dei ricavi è decisamente più alto anche rispetto ai 282,9 milioni dei primi 9 mesi 2019. Il risultato operativo al 30 settembre 2021 è pari a 44,6 milioni (+146%). Nel terzo trimestre 2021 il fatturato è stato pari a 131,4 milioni (+24,4%), mentre il risultato operativo è di 13,7 milioni (+55,1%).

La crescita registrata, afferma El.En., è rilevante in tutti i segmenti nei quali il gruppo opera. Si registrano risultati in doppia cifra, sia nel medicale che nel settore delle applicazioni industriali, anche facendo riferimento alla crescita media rispetto ai primi mesi del 2019, o a quella trimestrale rispetto al terzo trimestre del 2019.

«Sono risultati straordinari – sostiene il presidente di El.En. Gabriele Clementi – superiori alle previsioni formulate nel 2019 prima della pandemia, ma al contempo auspicati dalla ambizione del gruppo di crescere rapidamente giocando un ruolo di sempre maggior rilevo nei segmenti applicativi in cui compete».

Accelerazione per gli utili nel secondo semestre 2021

A livello geografico la crescita maggiore si registra in Europa, con una variazione del 70,1% e un fatturato di 81,4 milioni di euro rispetto ai 47,8 milioni di euro dello stesso periodo del 2020. Segue l’Italia, che evidenzia un incremento del 57,8% e un fatturato pari a 71.4 milioni di euro. Il resto del mondo cresce del 44,2% ed evidenzia un risultato di 252.5 milioni di euro rispetto ai 175,1 milioni al 30 settembre 2020.

Per fine anno, «con la cautela che richiedono il perdurare degli effetti del Covid e le problematiche nella supply chain – afferma l’azienda -, si conferma la previsione della chiusura di esercizio con fatturato superiore a 550 milioni di euro e risultato operativo nel secondo semestre superiore a quello del primo».

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

15 giugno 2022

L’Accademia dei Georgofili in aiuto delle imprese alimentari toscane

Leggi tutto
Industria

14 giugno 2022

Accordo Liberty Steel-Greensill, buone notizie per la Magona

Leggi tutto
Industria

09 giugno 2022

Distretto tessile pratese, accordo per una filiera più “green”

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci