29 novembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

29 settembre 2022

Effetto flipper nel proporzionale: Annibali out, entra Simiani

Il ricalcolo dei voti di +Europa fa scattare l’elezione alla Camera del candidato del Pd. Con movimento opposto in Abruzzo.

Anche in Toscana cambia un po’ il panorama degli eletti nei collegi plurinominali delle elezioni politiche 2022, relativi alla quota proporzionale, dopo il caos nella ripartizione dei seggi causato da un primo conteggio impreciso del Viminale. Se il caso più vistoso a livello nazionale – vista la notorietà del soggetto – è quello di Umberto Bossi, prima escluso e poi eletto nel collegio plurinominale di Lombardia 2 (Varese), in Toscana a gioire è Marco Simiani, eletto alla Camera per il Pd nel collegio plurinominale di Arezzo-Siena-Grosseto-Livorno. A cedergli il posto è Lucia Annibali, candidata del Terzo polo.

Colpa dei complicati conteggi previsti dalla legge elettorale (il “Rosatellum” dal nome del suo primo firmatario, Ettore Rosato) e del cosiddetto “effetto flipper”, per cui alle elezioni i votanti di una regione possono contribuire, con il loro voto nella quota proporzionale, a far eleggere un deputato di un’altra regione. Si tratta però, secondo il Viminale, di variazioni a saldo zero nel computo globale. Uguale e contrario allo “scambio” toscano è infatti quello avvenuto in Abruzzo, dove Giulio Sottanelli (Azione) è stato eletto a scapito di Stefania Di Padova (Pd). Ma i nomi degli eletti che appaiono al momento sul sito del ministero dell’Interno vanno comunque considerati ancora provvisori, perché alla fine la Cassazione dovrà considerare anche le compensazioni che riguardano i candidati plurieletti.

Un errore nel conteggio dei voti di +Europa

Secondo quanto ricostruito dai partiti interessati, nel primo conteggio effettuato dal Viminale, non erano stati conteggiati i voti di +Europa, inferiori al 3% ma tuttavia superiori all’1%: in base a tale conteggio errato, veniva attribuito un seggio in più al Terzo polo, in virtù di un resto più alto. “Purtroppo è andata così”, ha commentato una sconsolata Annibali, deputata uscente, che nel caso specifico avrebbe ereditato il secondo seggio conquistato da Francesco Bonifazi per il raggruppamento formato da Azione e Italia Viva.

Umore opposto per Simiani, grossetano, già membro della segreteria nazionale del Pd in epoca Zingaretti. “In poche ore – ha scritto in un post su Facebook – la mia amarezza si è trasformata in sorpresa. Poi in gioia. Potrò infatti rappresentare il mio territorio e il collegio per il quale sono stato candidato ed eletto deputato della Repubblica! Ebbene sì. E’ accaduto davvero e non posso nascondere la mia incredulità ma anche la soddisfazione immensa che premia il mio percorso a servizio della politica, del mio partito e della Maremma”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

28 novembre 2022

Investimenti esteri? Per attrarli servono aeroporti e capitale umano

Leggi tutto
Territorio

28 novembre 2022

Tav Firenze, Rfi aggiudica la gara da un miliardo per il nodo

Leggi tutto
Territorio

25 novembre 2022

Il turismo a Firenze produce 2,8 miliardi di ricchezza

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci