31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

21 dicembre 2022

Dopo Erredue un’altra toscana debutta in Borsa: è Magis

L’azienda di Cerreto Guidi (70 milioni di fatturato 2021) sarà quotata all’Euronext Growth Milan di Piazza Affari.

Debutto in Borsa previsto domani, 22 dicembre, una nuova matricola toscana sul mercato Euronext Growth Milan, la seconda del mese dopo Erredue: è Magis, azienda di Cerreto Guidi specializzata nella produzione di nastri adesivi personalizzati e sistemi di chiusura per pannolini monouso e prodotti per l’incontinenza adulta. Nel 2021 l’azienda ha registrato un fatturato di 69,9 milioni di euro, con un Ebitda adjusted di 9,14 milioni: nel primo semestre 2022 il fatturato è stato di 51,93 milioni, con un Ebitda adjusted salito a 9,47 milioni.

In prospettiva futura, una crescita per linee esterne

La quotazione in Borsa “è un passo importante a sostegno della crescita della società”, sostiene Marco Marzi, presidente e fondatore di Magis. “Sarà un punto di partenza – ha aggiunto – per la seconda generazione che potrà consolidare tutto il lavoro fatto fino a qui e portare avanti nuovi progetti per svilupparsi. Il capitale raccolto ci permetterà di continuare il percorso di crescita intrapreso alcuni anni fa. Un particolare ringraziamento va a chi ci ha dato fiducia, in primis agli investitori e tutti a coloro che ci hanno accompagnato in questo importante percorso”.

Magis è stata una delle prime aziende del settore ad effettuare la spalmatura “hot melt” su polipropilene, prima in assoluto a sperimentare una forma di stampa protetta tra il supporto plastico e la massa adesiva. “Il nostro focus – sottolinea l’amministratore delegato Mattia Blengini – si è sempre incentrato sull’innovazione con investimenti specifici su macchinari di ultima generazione e prodotti ecosostenibili. La quotazione in Borsa consentirà di velocizzare e rafforzare lo sviluppo dei nostri progetti crescendo anche per linee esterne”.

In Piazza Affari con i pionieri italiani delle Spac

Magis sbarca a Piazza Affari grazie a una operazione promossa da Electa Ventures, pioniere italiano di Spac e Pre-booking Company, tramite Ipoc 6 e condivisa con Ipo Club, fondo chiuso del Gruppo Azimut dedicato ad investimenti in pre Ipo, e Kais Renaissance Eltif. “Il nostro obiettivo è quello di sostenerne e accelerarne il percorso di crescita – sostiene Simone Strocchi, fondatore e managing partner di Electa Ventures -, già espresso ed incrementabile in via organica in un settore correlato alla logistica in espansione, anche attraverso ulteriori aggregazioni”.

Il capitale della società è costituito da 5.106.419 azioni, di 1,2 milioni di Price adjustment shares, 3.858.419 azioni ordinarie (con un flottante di 1,6 milioni), e 48.000 azioni speciali. Sul mercato saranno trattati anche 1,6 milioni di warrant. Gli imprenditori e soci industriali di Magis, ovvero Tigil Srl, Maura Ancillotti e Marco Marzi, detengono complessivamente circa il 67,7% del capitale di Magis, di cui il 23,5% qualificato in azioni Pas, che “rappresentano un meccanismo di protezione del value per share degli investitori di mercato – si legge in una nota della società -, in relazione al raggiungimento di determinati obiettivi consolidati 2022, 2023 e 2024 di crescita di redditività (Ebitda 2022 pari ad euro 15 milioni, Ebitda 2023 pari ad euro 15,75 milioni e 2024 pari ad euro 16,54 milioni) ed evoluzione virtuosa di Posizione finanziaria netta (nel 2022 passiva per euro 24,2 milioni, nel 2023 passiva per euro 11 milioni e nel 2023 attiva per euro 0,5 milioni).

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Sviluppo

21 dicembre 2022

Logistica, la veneta Db Group rileva la maggioranza di Fratelli Colò

Leggi tutto
Sviluppo

16 dicembre 2022

Cybersecurity per l’automotive, Sesa cresce in Germania con Cyres

Leggi tutto
Industria

23 novembre 2022

Nuova fabbrica Piaggio, alla conquista dell’Indonesia

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci