25 febbraio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

29 giugno 2022

Conserve Italia assume 250 stagionali ad Albinia

Contratti a tempo determinato per la campagna 2022 dei pomodori: lo stabilimento ne lavora ogni anno 70mila tonnellate.

Conserve Italia si prepara alla campagna 2022 e assume circa 250 lavoratori stagionali per il suo sito produttivo di Albinia (Grosseto), che lavora ogni anno oltre 70.000 tonnellate di pomodoro conferito dai soci produttori della Toscana e dall’Alto Lazio. Il modulo per la candidatura può essere ritirato direttamente allo stabilimento, o ricevuto per email. Ad Albinia si realizzano polpe e passate di pomodoro vendute in tutto il mondo con i marchi Cirio, Valfrutta, Pomodorissimo – Santarosa e Jolly Colombani, oltre che con le private label della grande distribuzione.

Contratti a tempo determinato per la campagna

I profili di lavoratori stagionali richiesti, spiega l’azienda che li assume, andranno a supportare le attività produttive e tecniche nel momento di massimo impegno dello stabilimento di Conserve Italia durante la campagna di raccolta, conferimento e lavorazione del pomodoro che (a seconda delle condizioni meteorologiche) si svolge dalla seconda metà di luglio fino a circa la metà di settembre. Gli addetti stagionali verranno impiegati soprattutto nelle mansioni inerenti alle linee produttive e saranno inquadrati con contratto a tempo determinato legato alla durata della campagna. Il lavoro è organizzato in turni a ciclo continuo e per fare richiesta occorre essere maggiorenni. Non è necessariamente richiesta una pregressa esperienza nel settore.

Lo stabilimento di Albinia, con oltre 350 lavoratori tra fissi e stagionali e 30 fornitori stabilmente impegnati, genera ogni anno un impatto economico sul territorio di 7 milioni di euro tra stipendi, tasse, contributi e indotto per le aziende fornitrici. Fortemente danneggiato dall’alluvione del 2012, che causò più di 20 milioni di danni, lo stabilimento è stato ricostruito con tecnologie all’avanguardia, e vede oggi una linea produttiva realizzata nel 2019 che ha richiesto un investimento di 1,4 milioni di euro.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

23 febbraio 2024

Lucca-Pistoia-Prato, l’industria chiude il 2023 a -2,1%

Leggi tutto
Industria

07 febbraio 2024

Nel 2023 Tisg cresce ancora a due cifre, 7 navi al varo nel 2024

Leggi tutto
Industria

06 febbraio 2024

In Toscana l’idrogeno aspetta le rinnovabili (per decollare)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci