19 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

05 ottobre 2023

Confindustria Livorno, accordo di programma per l’Elba

Altro capitolo per lo sviluppo e l’attrattività elbana è rappresentato dalla cantieristica e dalla nautica: occorre un masterplan dei porti.

Un accordo di programma tra tutte le componenti economiche per il futuro sviluppo del turismo e della nautica all’isola d’Elba. È la proposta emersa al termine del convegno “Isola d’Elba: Stati generali del turismo sostenibile” di Confindustria e AssocomElba che si è svolto oggi a Portoferraio (Livorno), con la partecipazione delle organizzazioni nazionali di Federturismo Confindustria, Assomarinas, Confindustria Alberghi e Confindustria Nautica. Ha chiuso i lavori Alessandro Del Dotto, consigliere speciale per la costa toscana del presidente Eugenio Giani. 

Il presidente Neri: “Dobbiamo collaborare per il rilancio della costa”

“Le attività economiche della nostra regione – ha sostenuto Piero Neri, presidente di Confindustria Livorno – hanno bisogno di sfide innovative per integrare le specificità che caratterizzano la manifattura e i servizi per lo sviluppo del turismo. È necessario, per assicurare il rilancio della nostra costa toscana, che tutte le componenti economiche e sociali del territorio, attraverso un ‘Accordo di programma’, collaborino per delineare obiettivi e iniziative, effettuando un monitoraggio periodico sui tempi di attuazione”.

AssocomElba ha presentato il progetto “Elba 2030”

Sostenibilità, le novità previste nella bozza del Dl lavoro, e concessioni demaniali, sono stati alcuni degli approfondimenti al centro dell’appuntamento dedicato al turismo ed alla nautica, mentre Franca Rosso, presidente di AssocomElba, ha presentato il progetto ‘Elba 2030’ sottolineando la necessità di potenziamento dell’aeroporto elbano. “Per rimodulare l’offerta turistica e allungare la stagione – ha detto – è indispensabile potenziare la dotazione delle infrastrutture e dei collegamenti per garantire la continuità territoriale in modo da reggere il confronto con altre destinazioni turistiche”. Sull’aeroporto di Pila “riaffermiamo la necessità irrinunciabile – ha detto Rosso- che la nostra Regione sia capofila di tutte le Istituzioni, per dare corso agli atti concludenti che assicurino il consolidamento e lo sviluppo dell’attuale aeroporto, essendo un’infrastruttura di riconosciuto pubblico interesse per i flussi turistici e per i cittadini residenti”. Altro capitolo decisivo per lo sviluppo e l’attrattività elbana è rappresentato dalla cantieristica e dalla nautica: “Occorre un masterplan dei porti turistici e degli approdi – ha concluso Rosso – per essere in grado di attrarre un turismo di qualità, che ha fatto registrare una costante crescita negli ultimi anni”. (sg)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

17 maggio 2024

Elba-Germania, nuovi voli con Rhein Neckar Air

Leggi tutto
Territorio

17 maggio 2024

Social housing a San Giovanni Valdarno promosso dal Fondo Housing Toscano

Leggi tutto
Territorio

17 maggio 2024

Legacoop Toscana compie i suoi primi cinquant’anni

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci