8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

21 ottobre 2022

Con la commessa Rfi per le rotaie 390 milioni a Jsw

L’affidamento era considerato fondamentale per il rilancio produttivo delle acciaierie di Piombino.

Tags

Doppio affidamento – per un totale di 390 milioni di euro – per Jsw Steel Italy, nell’ambito di una duplice procedura con cui Rete Ferroviaria Italiana (gruppo Fs) ha aggiudicato la fornitura di oltre 200 mila tonnellate di acciaio, per un importo complessivo di 1,1 miliardi di euro. La commessa di Rfi era considerata fondamentale per il rilancio produttivo delle acciaierie Jsw di Piombino, tanto che i sindacati avevano chiesto di fermare l’assegnazione senza la garanzia che fossero effettivamente prodotte nella fabbrica ex Lucchini.

La prima procedura, spiega Rfi, ha visto un affidamento con confronto competitivo che ha consentito l’aggiudicazione di cinque lotti per un importo complessivo di oltre 946 milioni di euro, e il lotto 1 è stato aggiudicato a Jsw Steel Italy (236.736.500 euro). Il lotto 2 è stato assegnato ad ArcelorMittal Poland (208.328.120 euro), il lotto 3 a Voestalpine Rail Technology (189.389.200 euro), il lotto 4 a Saarstahl Rail (170.450.280 euro), il lotto 5 a ArcelorMittal Espana (142.041.900 euro).

La seconda procedura ha visto un affidamento a Jsw Steel Italy (153.725.000 euro), sulla base di quanto previsto dall’articolo 2, comma 3 del decreto semplificazioni. Gli affidamenti, spiega Rfi, permetteranno di soddisfare il fabbisogno di rotaie necessario per l’avanzamento degli interventi Pnrr e delle attività di manutenzione che si attestano intorno alle 43.000 rotaie da 108 metri all’anno.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

06 dicembre 2022

Baker Hughes investe 28 milioni a Firenze col progetto Future of Work

Leggi tutto
Industria

05 dicembre 2022

RCR Cristalleria Italiana svolta all’elettrico e chiude la caldaia a gas

Leggi tutto
Industria

02 dicembre 2022

Ex Gkn, Borgomeo rilancia ma si dice pronto a farsi da parte

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci