31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

13 dicembre 2022

Bertolotti Rail investe a Pontassieve, tre anni per il polo industriale

L’operazione consentirà il recupero dell’Area ferroviaria dismessa negli anni ’90, e la creazione di 120 posti di lavoro.

Un progetto industriale per riqualificare l’Area ferroviaria di Pontassieve (Firenze), dismessa negli anni ’90 e da tempo in attesa di recupero: Bertolotti Rail, azienda di Incisa Valdarno leader nella realizzazione di macchine e impianti per la manutenzione di rotabili, ha presentato insieme al Comune il progetto di recupero dell’area, che prevede la realizzazione di un nuovo polo industriale, con circa 120 nuovi posti di lavoro diretti, e quasi 100 stimati per l’indotto. L’entità dell’investimento è tenuta ancora riservata.

Tre anni per la realizzazione dell’insediamento

L’obiettivo dichiarato dall’azienda è quello di realizzare il nuovo polo industriale nel giro di tre anni: il Consiglio comunale ha adottato a fine novembre una variante al regolamento urbanistico per permettere il recupero dell’area secondo la nuova destinazione. “Bertolotti Rail è un’azienda con un know-how consolidato – ha commentato Luca Barneschi, amministratore delegato di Bertolotti Group – ed una reputazione internazionale di alto livello. Con questo progetto nell’ex area ferroviaria il nostro gruppo intende sviluppare il proprio business sia verticalmente sia orizzontalmente e il progetto sarà diviso in step, legati alla crescita della società stessa”.

L’iniziativa di Bertolotti Rail è destinata ad arricchire la già consistente filiera del comparto ferroviario in Toscana. Soddisfatto dunque il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, secondo cui “gli investimenti nel settore ferroviario saranno ingenti perché sia il Pnrr sia i Fondi strutturali europei prevedono investimenti solo per le strade ferrate e per lo sviluppo di un sistema di mobilità sostenibile sui territori. Quello dell’industria legata alla mobilità ferroviaria, quindi, è un settore che richiamerà sul territorio professionalità, competenze e risorse”.

Un progetto di riqualificazione a 360 gradi

L’intera Area ferroviaria ospiterà inoltre un hub scambiatore inserito nel Pums (Piano urbano di mobilità sostenibile) metropolitano, la Casa della Salute e dei giardini con percorsi ciclopedonali. “Quello sull’Area Ferroviaria – affermano la sindaca Monica Marini e l’assessore alle Attività produttive Filippo Pratesi – è un vero e proprio intervento di legislatura per la nostra Giunta, perché incide profondamente sul futuro di Pontassieve, migliorandolo sia in termini di riqualificazione ambientale e urbanistica, sia in termini di sviluppo economico, in un’ottica orientata alla sostenibilità”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

30 gennaio 2023

Annual Meeting di Baker Hughes, Firenze capitale del gas (e dell’idrogeno)

Leggi tutto
Industria

26 gennaio 2023

Nel 2022 Piaggio ha sfondato quota 2 miliardi di ricavi

Leggi tutto
Industria

17 gennaio 2023

Whirlpool cede ai turchi il business Emea (con Siena)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci