25 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

09 febbraio 2022

Banco di Lucca triplica l’utile

L’istituto di credito guidato da Sergio Ceccuzzi migliora tutti gli indici malgrado – sottolinea – i costi aggiuntivi sostenuti per i salvataggi di banche concorrenti.

Si chiude con un utile netto di 1,2 milioni di euro (+198,3%) l’esercizio 2021 del Banco di Lucca e del Tirreno (gruppo Cassa di Ravenna), istituto presieduto da Sergio Ceccuzzi. Secondo quanto spiegato in una nota, la raccolta diretta è cresciuta del 14,2% posizionandosi a 366 milioni di euro e quella globale del 10,8% raggiungendo i 574 milioni euro. Gli impieghi alla clientela sono aumentati nell’anno di quasi il 15%, attestandosi a 363 milioni di euro. Il margine di intermediazione, grazie agli aumenti del margine di interesse (+15,3%) e delle commissioni nette (+12,34%), è cresciuto a 11 milioni di euro; il margine operativo lordo è più che raddoppiato.

“I dati dell’esercizio 2021 del Banco di Lucca e del Tirreno Spa – si spiega ancora nella nota – risultano particolarmente positivi malgrado le difficoltà operative dovute alla pandemia da Covid-19 e ai costi aggiuntivi sostenuti per i salvataggi di banche concorrenti”. “Tutti i principali dati di movimentazione delle attività e dei servizi sono risultati positivi e in crescita, a dimostrazione del grado di fiducia e apprezzamento che il Banco di Lucca e del Tirreno ha riscosso nei territori nei quali è presente, consolidando la propria credibilità operativa”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Banche

23 giugno 2022

Ecco il piano industriale Mps: aumento di capitale e 4mila uscite

Leggi tutto
Banche

15 giugno 2022

Banca Ifigest, nel bilancio 2021 crescono raccolta e utile

Leggi tutto
Banche

24 maggio 2022

Intesa Sanpaolo e Confindustria, accordo a supporto delle Pmi

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci