31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

20 dicembre 2022

“Azzerare gli oneri di sistema sull’energia, o le Pmi moriranno”

L’allarme di Confindustria Toscana: rimangono escluse dal taglio previsto dal governo le potenze superiori ai 16,5 kw.

“La mancata previsione del taglio degli oneri di sistema per le potenze sopra i 16,5 kw rischia di mettere in seria difficoltà la tenuta delle nostre piccole e medie imprese, che ricordiamo sono l’ossatura virtuosa della qualità della nostra manifattura”. Questo l’allarme lanciato dal presidente di Confindustria Toscana Maurizio Bigazzi e dal presidente della Piccola industria dell’associazione, Stefano Gabbrielli, i quali criticano la scelta del Governo di escludere tali potenze dalla misura prevista in Legge di Bilancio.

A livello nazionale, Confindustria ha lanciato una campagna sui social con l’hashtag #EnergiaAlleImprese, per chiedere il taglio dei costi a beneficio di quelle realtà con utenze energetiche superiori a 16,5 kw. “Se spegni le piccole medie industrie – questo il claim – spegni l’Italia che produce”. Aver fissato il limite a 16,5 kw – sostiene Gabbrielli – significa escludere dal taglio degli oneri tutte le medie e le alte tensioni utilizzate in maniera prevalente dal settore industriale. Così rischiamo l’estinzione. Questo è un altro duro colpo per le nostre piccole e medie imprese, in modo particolare del nostro manifatturiero, che si aggiunge al caro materie prime e all’aumento abnorme dei costi energetici, che stanno duramente patendo da mesi”.

“Uno dei punti di forza del nostro manifatturiero sta proprio nella qualità delle nostre filiere, e queste sono costituite principalmente da piccole medie e imprese”, osserva Bigazzi. “Stiamo vivendo un periodo estremamente complesso – afferma – che prospetta scenari futuri che destano il nostro allarme e sono molto preoccupato, per l’impatto che potrà avere sui bilanci delle nostre aziende già messi a durissima prova negli anni scorsi, quando invece avrebbero bisogno di investire e crescere per garantire sviluppo al nostro sistema produttivo e di conseguenza a tutta l’economia toscana”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

30 gennaio 2023

Annual Meeting di Baker Hughes, Firenze capitale del gas (e dell’idrogeno)

Leggi tutto
Industria

26 gennaio 2023

Nel 2022 Piaggio ha sfondato quota 2 miliardi di ricavi

Leggi tutto
Industria

17 gennaio 2023

Whirlpool cede ai turchi il business Emea (con Siena)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci