29 febbraio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

09 dicembre 2022

Azimut-Benetti conferma il primato nei megayacht

Il gruppo nautico (che sta investendo sul cantiere di Livorno) ancora al primo posto del Global order book di Boat International.

Il gruppo Azimut-Benetti, con sede in Piemonte e importanti cantieri a Viareggio e Livorno, si conferma primo produttore di megayacht al mondo. L’annuncio, spiega il gruppo, viene dalla classifica annuale del Global order book 2023 dei più grandi costruttori di yacht redatta annualmente da Boat International, rivista di nautica inglese che dal 1992 raccoglie e analizza i dati del mercato dei superyacht. Classifica che Azimut-Benetti guida per il 23/o anno consecutivo, con 168 progetti in realizzazione equivalenti a 5.991 metri complessivi di lunghezza.

“Un prestigioso riconoscimento – commenta l’azienda – che conferma ancora una volta il gruppo Azimut-Benetti il più grande produttore mondiale tra i 189 cantieri attivi nei 5 continenti sia per numero di progetti sia per lunghezza complessiva e vede crescere sensibilmente il distacco dal secondo. Nell’ultimo anno, infatti, l’azienda italiana fondata da Paolo Vitelli ha incrementato il proprio portafoglio ordini fino al 2027 registrando un valore della produzione superiore agli 1,2 miliardi di euro per l’anno in corso”.

Per crescere ancora, Azimut-Benetti ha predisposto un pacchetto da 130 milioni di investimento che il gruppo realizzerà nei prossimi quattro anni nei suoi cantieri, compreso il cantiere Benetti di Livorno, specializzato in megayachts fino a 100 metri di lunghezza: 12 milioni di euro, in questo caso, per potenziare capacità produttiva e manodopera.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

29 febbraio 2024

Fosber (macchine per cartone) investe 45 milioni in un nuovo stabilimento

Leggi tutto
Industria

27 febbraio 2024

Lucart (carta) studia l’apertura del capitale per crescere all’estero

Leggi tutto
Industria

23 febbraio 2024

Lucca-Pistoia-Prato, l’industria chiude il 2023 a -2,1%

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci