27 settembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

19 settembre 2022

Alia investe 60 milioni per la trasformazione digitale

Nuovo sistema informatico (con una app per l’utenza) con l’obiettivo di maggiore efficienza. Mezzi più sicuri con Intel

Alia Servizi Ambientali Spa, gestore del servizio di igiene urbana della Toscana centrale, investirà 60 milioni per il suo piano di trasformazione digitale, su processi che abiliteranno nuovi strumenti di comunicazione diretta con l’utenza, attraverso i quali ottenere una maggiore interazione con il cittadino utente e maggiore efficienza sui servizi di raccolta e bollettazione.

Per l’amministratore delegato dell’azienda, Alberto Irace, si tratta di “risorse che consentiranno una sempre maggiore interazione e scambio con i nostri utenti, trasparenza, più efficienza nella erogazione dei nostri servizi sul territorio. Abbiamo lavorato in questi mesi ad una profonda trasformazione di Alia, che punta a diventare sempre più smart e digitale. Oggi lanciamo il cronoprogramma di un percorso che rimette il cittadino utente al centro della nostra attenzione e strategia”.

Da ottobre la nuova App per l’utenza

Secondo quanto annunciato, è in corso la formazione di operatori ed autisti per l’utilizzo di un sistema informatico che permetterà ai 2.000 dipendenti di tracciare i servizi sul territorio direttamente tramite lo smartphone in dotazione e dare feedback all’azienda ed agli utenti. Dal mese di ottobre sarà online la nuova app, che offrirà agli utenti la possibilità di effettuare richieste e segnalazioni, ma anche richiedere servizi on-demand, aprire i cassonetti, gestire i propri contratti in autonomia. Da gennaio 2023 sarà avviata l’applicazione della tariffa corrispettiva per circa 130.000 utenze (270.000 abitanti), premiante per gli utenti che adottano comportamenti virtuosi differenziando al meglio i loro rifiuti.

“Il nuovo portale, l’app sui telefonini, consentiranno al cliente – sostiene Irace – di poter interagire con noi in maniera rapida ed efficiente, la digitalizzazione dei processi di raccolta e i nuovi strumenti di engagement dell’utente saranno il presupposto per avviare un sistema di tariffazione puntuale, con il superamento del sistema a tributo a partire dal 2023, e di conseguire un’efficienza operativa che stimiamo nell’intorno di una riduzione del 20% dei costi operativi. Sarà un periodo intenso di lavoro e di cambiamento, per il quale nelle varie fasi di rilascio chiederemo ai nostri utenti di fornirci feed back che ci consentiranno di migliorare e ottimizzare i nuovi servizi, oltre a chiedere a tutti attenzione e pazienza per eventuali criticità che, come in tutte le fasi di lancio, si potranno verificare”.

Un sistema Intel per maggiore sicurezza con i mezzi

Nell’ambito della sua trasformazione digitale, Alia sarà inoltre la prima utility italiana a sperimentare sui propri mezzi dei sistemi di supporto alla guida contro le collisioni: si tratta del sistema Mobileye shield+Connect di Intel, che sarà utilizzato sui mezzi attivi nelle aree ad alto traffico pedonale presenti sul territorio servito. La soluzione è stata individuata attraverso un percorso di scouting tecnologico sviluppato in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Firenze, la Polizia Stradale e l’Associazione Lorenzo Guarnieri.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

26 settembre 2022

T24 live del 26 settembre 2022

Leggi tutto
Impresa

25 settembre 2022

Toscana alle urne: lunedì speciale elezioni su t24, con aggiornamenti continui nel corso della giornata

Leggi tutto
Impresa

23 settembre 2022

New Value apre una Lean-Academy a Singapore

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci