21 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

27 marzo 2023

Agreen Capital rileva il controllo di Probios

Un club deal internazionale entra nel capitale dell’azienda di Calenzano degli alimenti bio: crescita per linee esterne.

Agreen Capital, club deal internazionale, entra con una quota di controllo nel capitale sociale di Probios, azienda italiana leader nell’alimentazione salutistica e biologica con sede a Calenzano (Firenze). Il progetto, spiegano le parti, prevede una crescita organica ed esterna per integrare verticalmente i processi aziendali con l’obiettivo di creare un polo leader nel settore salutistico, biologico e free-from.

Probios, che conta circa 100 dipendenti fra diretti e indiretti, nel 2022 ha registrato una crescita nei ricavi: 32 milioni di euro, un milione in più rispetto al 2021. L’azienda oggi ha un’offerta di oltre mille prodotti bio, di cui 450 senza glutine e 140 senza latte. Probios è presente in più di 4mila punti vendita, tra Italia ed estero, con l’obiettivo di portare in tre anni dal 25% al 40% la quota di export. Le aziende agricole della filiera sono per il 75% italiane.

“Una piattaforma paneuropea per il bio”

“Probios, eccellenza unica nel settore – dichiara Andrea Rossi, managing partner di Agreen Capital -, rappresenta per noi un’acquisizione ideale per le caratteristiche del business e per i valori condivisi da tutti i nostri stakeholder e partner. La diversificazione e l’ampiezza di gamma di Probios, l’attenzione per le tematiche Esg, le competenze del management, associate ai mercati e ai canali in cui la società si posiziona, rappresentano una grande opportunità per i nostri progetti e piani di sviluppo strategici”.

“Le peculiari competenze di questo club deal in ambito agroalimentare – osserva Renato Calabrese, amministratore delegato di Probios – e la condivisione dei principi di sostenibilità, etica e governance, risulteranno senz’altro determinanti nella costruzione di una piattaforma paneuropea dedicata all’alimentazione salutistica e biologica per valorizzare l’agricoltura e il saper fare del made in Italy”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

20 giugno 2024

Sesa cresce (più del mercato) e nel 2024-25 rafforza il welfare aziendale

Leggi tutto
Industria

20 giugno 2024

Tregua su Amadori, un addio con garanzie (anche per gli avventizi)

Leggi tutto
Industria

18 giugno 2024

Piombino, bonus-welfare per gli operai Jsw (e il 3 luglio si va a Roma)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci