8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

31 ottobre 2022

A Pisa l’orientamento comincia alle medie

Una breve guida, che sarà distribuita nelle scuole, spiegherà ai ragazzi quale sono le figure professionali richieste dalle imprese del territorio.

Matilde Nardi

Si chiama “Scuola-Futuro-Lavoro” ed è una brevissima guida nata per presentare a studenti e famiglie, di Pisa e provincia, l’offerta formativa di istituti tecnici e professionali, nonché i dati sulle opportunità di occupazione e carriera in azienda.

E’ stata la mancanza sempre più consistente di candidati, per le aziende pisane e non solo, che ha spinto infatti l’Unione Industriali Pisana e la Camera di Commercio di Pisa a progettare il pieghevole, realizzato in collaborazione con i principali istituti tecnici e professionali del territorio pisano insieme all’Ufficio Scolastico Regionale. 
Una delle motivazioni del sussistente divario tra domanda e offerta di lavoro, secondo gli ideatori del pieghevole, affonda infatti le radici nell’informazione, carente e talvolta distorta, circa le opportunità e prospettive di lavoro offerte dagli istituti tecnici e professionali.

“Con questo progetto, vorremmo contribuire a rivalutare la formazione offerta dagli istituti tecnici e professionali, non meno importante di quella offerta dai licei, e fornire alle famiglie uno strumento che possa aiutarle ad orientare in modo corretto le scelte dei ragazzi in base ad attitudini e vocazioni” sottolinea Patrizia Alma Pacini, presidente dell’Unione Industriali Pisana. 

I titoli di studio più richiesti dalle aziende

Secondo i dati diffusi dall’opuscolo, i titoli di studio più richiesti nel pisano sono, diplomi (30%), qualifiche professionali (24%) e, in ultimo, lauree (13%); mentre tra le figure professionali più ricercate figurano ingegneri, specializzati in scienze informatiche, fisiche e chimiche, tecnici, operai, artigiani specializzati per i settori pelli-calzature, meccanica e edilizia, chimico-farmaceutico.

“Per scegliere, avendo la consapevolezza di quali siano i percorsi formativi che danno maggiori possibilità di impiego, bisogna sapere quali sono le professioni più ricercate dalle imprese” spiega il presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord Ovest Valter Tamburini.

“Riteniamo che nel percorso di orientamento, che deve essere parte di quello didattico, occorra accompagnare gli studenti in percorsi che li sostengano nel compiere scelte consapevoli, che valorizzino le loro potenzialità, che possano far loro coltivare le proprie passioni e realizzare le loro aspirazioni”, aggiunge ancora la presidente degli industriali pisani Patrizia Alma Pacini. “E’ importante, fra l’altro, comunicare – conclude poi – che le prospettive di carriera offerte dalla formazione tecnico-scientifica degli Istituti Tecnici e degli Istituti Tecnici Superiori sono elevate all’interno delle imprese pisane e non solo pisane”.

Il pieghevole “Scuola-Futuro-Lavoro”, sarà distribuito nelle scuole medie e negli istituti del territorio; e fa parte di un più ampio progetto di “Orientamento in uscita dalle Scuole Medie”, arrivato quest’anno alla sua quinta edizione. Inoltre, sarà a breve disponibile la versione digitale della breve guida per essere diffusa sui siti degli istituti scolastici. 

Autore:

Matilde Nardi

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Scuola

28 novembre 2022

La sostenibilità della filiera alimentare diventa materia di studio universitario

Leggi tutto
Scuola

17 ottobre 2022

Al via l’Academy dell’ospitalità (col prestito d’onore)

Leggi tutto
Scuola

06 ottobre 2022

Riccardo Zucchi nuovo rettore dell’Università di Pisa

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci